10 Gennaio 2003

STRAGI SULLE STRADE: I RASSICURANTI DATI DIFFUSI SONO FUMO NEGLI OCCHI!

    SE NEL 2002 CI SONO STATI MENO MORTI SULLE STRADE RISPETTO AL 2001 DOBBIAMO RINGRAZIARE SOLO IL CLIMA FAVOREVOLE E INTANTO SU DENUNCIA CODACONS LA PROCURA DI TORINO INDAGA SULLA PERICOLOSITA? DELLE AUTOSTRADE

    IL CODACONS INVITA CHI IN QUESTI GIORNI SUBIRA? DISAGI SULLE AUTOSTRADE A NON PAGARE IL PEDAGGIO









    Stando ai dati diffusi dal Viminale, sul fronte degli incidenti stradali possiamo stare tranquilli: la situazione va migliorando e il numero di morti è in calo rispetto al 2001. Nell?anno appena passato si sarebbero registrati infatti 194.910 incidenti contro i 202.996 del 2001, con una diminuzione del 4 per cento. I morti sarebbero stati 4.609, il 4,5 per cento in meno rispetto all?anno precedente quando erano stati 4.824.

    Una carneficina quindi di dimensioni leggermente inferiori. Una contrazione delle vittime che non è certo da attribuire al miglioramento delle condizioni di sicurezza di strade e autostrade italiane, bensì, fa sapere il Codacons, a un clima favorevole che quest?anno ha caratterizzato per un lungo periodo la nostra penisola.

    Se infatti analizziamo i dati diffusi emerge chiaramente che, con l?arrivo del maltempo, cioè sotto Natale, gli incidenti e i morti sulle strade hanno subito un?impennata. E? noto infatti come nebbia, pioggia e neve contribuiscano non poco ad alimentare il numero di incidenti, anche per le pessime condizioni in cui versano le arterie italiane. Se quindi si rapportasse il clima del 2001 a quello del 2002, leggendo quindi i dati diffusi a parità di condizioni atmosferiche, si capirebbe che gli incidenti nel 2002 sarebbero stati numericamente superiori rispetto a quelli del 2001.

    E proprio sulle condizioni di alcune strade italiane sta indagando la Procura della Repubblica di Torino. A seguito di un esposto del Codacons, infatti, il Pm Guariniello ha aperto un?indagine per accertare la pericolosità dell?A4 Torino-Milano, segnalata dal Codacons come una tratta particolarmente a rischio.

    Con l?arrivo della neve e del gelo il Codacons invita le società che gestiscono le varie tratte autostradali a mettere in campo tutte le misure necessarie per garantire la sicurezza degli automobilisti provvedendo con costanza a spargere sale nei punti colpiti da nevicate.
    Infine il Codacons invita tutti coloro che in questi giorni utilizzeranno le autostrade, a non pagare il pedaggio qualora dovessero subire sulle stesse disagi derivanti da eventi atmosferici prevedibili e contro cui i gestori non abbiano saputo mettere in campo i rimedi opportuni.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox