29 Aprile 2020

Stop al gioco d’ azzardo «Sosteniamo il sindaco»

il codacons: «c’ è un vulnus tra monopoli e governo giuste le ordinanze firmate per bloccare i concorsi»
Lasciato solo dagli altri sindaci bresciani nella sua battaglia per tutelare la salute pubblica vietando la ripresa del gioco d’ azzardo nelle ricevitorie e tabaccherie di Borgosatollo, il sindaco Giacomo Marniga incassa il sostegno del Codacons. L’ associazione dei consumatori sostiene che – come sottolineato nella doppia ordinanza firmata dal primo cittadino di Borgosatollo -, esistono delle contraddizioni giuridiche tra il decreto varato dal Governo e la direttiva firmata dai Monopoli che, dopo i Gratta e Vinci, dal 4 maggio riaprirà tutti i concorsi on line. «Invitiamo gli esercenti a non riprendere le attività di gioco con vincite in denaro finchè non ci sarà chiarezza normativa», dice il Codacons che critica la decisione di sdoganare l’ azzardo anche in considerazione del rischio di far diventare tabaccherie e ricevitorie fonti di contagio. Una tesi sostenuta anche dagli esperti della Regione, che nei prossimi giorni potrebbero varare un’ ordinanza ad hoc. Non ha invece ancora reiterato l’ ordinanza il sindaco di Brescia Emilio Del Bono. Il Codacons, facendo riferimento alla crisi economica e sociale innescata dal lockdown, ricorda «che sono oltre 1,3 milioni gli italiani malati di azzardopatia».
c.reb.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox