20 Febbraio 2015

Stop a liberalizzazione della vendita dei farmaci di fascia C

Stop a liberalizzazione della vendita dei farmaci di fascia C

Nessuna liberalizzazione, invece, sui farmaci di fascia C da vendere fuori dalle farmacie: «La vendita dei farmaci di fascia C rimane in Farmacia. Vittoria dei pazienti, soprattutto degli anziani», ha scritto il ministro della Salute Beatrice Lorenzin su Twitter a proposito dell’esclusione dal testo del ddl concorrenza del capitolo sui farmaci. L’associazione dei consumatori Codacons parla invece di «immenso regalo» alle farmacie per la mancata autorizzazione alla loro vendita nella grande distribuzione. E l’Aduc: «Non si capisce perché le prescrizioni fatte da un medico per l’acquisto di un farmaco debbano andare bene per comprare in farmacia, ma non in parafarmacia».

«L’aver evitato che i farmaci di fascia C, come gli psicofarmaci, possano essere venduti nei supermercati o nelle parafarmacie è innanzitutto una vittoria dei cittadini, poiché garantisce la loro salute e la sicurezza nella distribuzione dei farmaci più sensibili», ha detto Lorenzin. «Abbiamo indicato tutte le criticità che questo tipo di scelta avrebbe comportato: un aumento sensibile del consumo di farmaci e quindi un conseguente abuso nella somministrazione un danno per le piccole farmacie, a partire da quelle rurali – prosegue in una nota il ministro – condizioni per un aumento progressivo della spesa farmaceutica quindi la fine della `farmacia dei servizi´ così come previsto dal Patto della Salute firmato con le Regioni nel luglio 2014»

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox