4 Giugno 2013

Stazione, verde e luce tutta nuova via Perusia

Stazione, verde e luce tutta nuova via Perusia

Ancora a rilento invece i lavori di Fs dentro lo scalo CERVETERI Buone notizie per i pendolari di Cerenova. Dopo mesi di lavori a singhiozzo, è stata aperta la nuova area a servizio della stazione ferroviaria in via Perusia, da anni abbandonata nel degrado. Sempre rallentati invece gli interventi all’ interno dello scalo che dovevano essere terminati da tempo. I lavori all’ esterno della stazione, effettuati dall’ amministrazione comunale, hanno permesso la riqualificazione completa della zona con la piantumazione di nuovi arredi arborei, l’ installazione di panchine e la posa dell’ impianto di illuminazione inesistente da decenni. Pali della luce che libereranno dalle tenebre uno spazio dove nelle ore serali sono sovente accaduti aggressioni e scippi ai danni delle donne sole. VIA PERUSIA «L’ area di via Perusia ? dice il sindaco Alessio Pascucci – è già stata aperta con effetti positivi sulla circolazione viaria di tutto il quartiere della stazione. Abbiamo regalato a Cerenova uno spazio verde che permette sia il transito dei pendolari verso i binari, sia alle famiglie di portare i figli in un ambiente finalmente decoroso e pulito. Ora i cittadini non dovranno più fare lo slalom tra auto in sosta selvaggia e veicoli che sfrecciano a tutto gas, avranno un passaggio sicuro verso lo scalo. E’ ovvio che lo sforzo economico compiuto dall’ amministrazione deve essere seguito dal completamento dei lavori all’ interno della stazione che si protraggono da troppo tempo». A Cerenova infatti le Ferrovie dello stato non hanno ancora completato gli interventi di abbattimento delle barriere architettoniche per permettere l’ accesso ai binari dei portatori di handicap. Non ultimati nemmeno gli altri lavori, tutto lo scalo è ancora un cantiere a cielo aperto che da mesi suscita le legittime rimostranze dei pendolari. IL SINDACO «Abbiamo già invitato in passato, con lettere ufficiali, le Ferrovie dello stato ? spiega il sindaco Pascucci ? ad accelerare al massimo la chiusura del cantiere nella stazione di Cerenova. Sta arrivando l’ estate, non è possibile che migliaia di residenti e villeggianti debbano salire sui treni per Roma scavalcando mattoni ed attrezzi da lavoro su un percorso di guerra». Sulla lentezza della ristrutturazione della stazione di Cerenova era intervenuto tempo fa anche il Codacons con una petizione popolare. Un dossier rimasto però inascoltato in qualche cassetto delle Ferrovie dello Stato. Gianni Palmieri © RIPRODUZIONE RISERVATA.

 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox