6 Dicembre 2011

Stazione contro i teppisti ascensore con la«tessera»

Stazione contro i teppisti ascensore con la«tessera»

Accesso all’ ascensore del sottopassaggio ferroviario di Ladispoli soltanto utilizzando la tessera sanitaria. E’ la proposta lanciata dal Comitato pendolari litoranea nord e dal Codacons per porre un freno ai ripetuti atti di vandalismo nell’ impianto dello scalo di piazzale Roma. Spesso infatti la cabina che permette ai disabili di arrivare ai binari è guasta per le scorribande dei teppisti che danneggiano l’ impianto soprattutto nelle ore serali. Come deterrente le associazioni dei viaggiatori hanno scelto la strada della identificazione di tutti coloro che usufruiscono dell’ ascensore. «Insieme al Codacons – dice Roberto Oertel, presidente del Comitato pendolari litoranea nord – vogliamo proporre alle Ferrovie di installare un dispositivo che permetta l’ apertura della cabina soltanto strisciando la tessera sanitaria dove sono contenuti tutti i dati personali. E’ un metodo già adoperato dai distributori automatici di sigarette per evitarne la vendita ai minorenni. In questo modo nel caso di blocco dell’ ascensore o di danni all’ interno, le autorità saprebbero sempre chi era presente in quel momento. Siamo certi che le Ferrovie sceglieranno questo investimento in materia di sicurezza sia per garantire l’ accesso ai binari dei disabili, sia perché sono tanti i soldi che vengono spesi ogni volta che l’ ascensore subisce i raid teppistici». RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox