19 Ottobre 2017

«Stalli al Policlinico almeno 60% ai malati»

«Sono sempre più numerose le segnalazione dei fruitori (pazienti e parenti) del Policlinico riguardo l’ insufficienza degli stalli di sosta a loro dedicati all’ interno del perimetro del nosocomio – dicono il Codacons e Cittadinanza Attiva -. Il parcheggio attualmente può ospitare complessivamente 2.220 auto e 260 moto: i posti riservati agli utenti sono all’ interno dei due multipiano, uno collocato all’ uscita della struttura e l’ altro di fronte all’ ingresso principale e i malati per accedere ai vari reparti devono attraversare la via S. Sofia, soltanto circa 100 stalli sono all’ interno riservati ai pazienti con patologie gravi, stalli che spesso sono occupati dai non aventi diritto». Codacons e Cittadinanza Attiva parlano dunque di «sistema di sosta inaccettabile per coloro che ogni giorno si recano al Policlinico per accedere al servizio di assistenza sanitaria, sia come paziente sia come familiare». La proposta di Project prevede, oltre alla realizzazione di un parcheggio a raso all’ interno della struttura ospedaliera, la destinazione agli utenti occasionali delle aree di sosta interne alla struttura ospedaliera, come previsto nel cda, e l’ allocazione gratuita dei veicoli del personale nel parcheggio multipiano esistente A (presso il comparto 10) e in quelli con ingressi dai civici 82, 84 e 86, oltre ad alcuni stalli nella zona del comparto 18 e del serpentone, garantendo in aggiunta un servizio navette elettriche, gratuito per i dipendenti e per coloro autorizzati alla sosta. Secondo le due associazioni «quanto meno occorrerebbe assegnare il 60% del parcheggio ai pazienti e ai loro familiari all’ interno dell’ ospedale e il 40% al personale ospedaliero».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox