11 Luglio 2019

Stabile il prezzo delle Rc auto. Spesa media di 414 euro

Gli italiani hanno sborsato in media 414 euro nel 2018 per l’ re auto, un livello in linea con l’ anno precedente, ma in calo del 25% rispetto a quanto gli automobilisti pagavano nel 2012. E nello stesso periodo le distanze territoriali si sono ridotte del 40%. A fare i conti è la presidente dell’ Ania, Maria Bianca Farina, all’ assemblea dell’ associazione che raccoglie le assicurazioni italiane. La raccolta premi complessiva nel 2018 si è attestata a 135 miliardi di euro, con un aumento del 3,2% rispetto al 2017, a cui vanno aggiunti i premi raccolti dalle imprese europee che operano in Italia, pari a 13 miliardi nel Vita e a 5 miliardi nel Danni. All’ assemblea partecipa anche il premier italiano, Giuseppe Conte, che garantisce la massima attenzione per un settore i cui investimenti per il 40% circa del totale vanno ai titoli del Tesoro e che in portafoglio ha il 15% dell’ intero stock in circolazione di debito pubblico italiano. «Il settore assicurativo potrà dimostrarsi un prezioso alleato per il miglioramento della qualità della vita dei cittadini» perché con il calo demografico serve «una più vasta riflessione sul nostro sistema di welfare» e in particolare «sul modello di assistenza sanitaria», assicura Conte, che ricorda come Ania attraverso l’ attivazione dell’ Osservatorio Afrodite sia in prima linea contro le truffe e i siti pirata sulle assicurazioni online. La presidente Ania chiede alla politica azioni concrete per ridurre il gap competitivo con i grandi concorrenti esteri e per sostenere la transizione tecnologica. Gli utili cumulati delle assicurazioni italiane, infatti, sono stati pari a 4 miliardi, un dato in calo di ben il 30%. Per Ania gli andamenti molto positivi hanno permesso di ridurre la distanza con il premio medio dei principali Paesi europei – ovvero Francia, Germania, Spagna e Regno Unito – da 213 a 72 euro. Ma per i consumatori non è abbastanza. «Le tariffe Re auto hanno interrotto la corsa al ribasso nel 2018 e sono rimaste stabili, ma de, non vale per i neopatentati, categoria per la quale i costi delle polizze risultano in continuo aumento», afferma il Codacons, che aggiunge anche che «permangono differenze abissali tra nord e sud Italia: a Napoli una polizza Rc auto costa mediamente il 104% in più di Aosta, 618,5 euro contro 302,2 euro, nonostante il 55,5% dei contratti assicurativi stipulati a Napoli preveda l’ installazione della scatola nera».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox