23 Settembre 2019

Spray al peperoncino in una discoteca di Milano

MILANO Un’ evacuazione ordinata nel cuore della notte con una ragazza di 21 anni caduta su un fianco portata in ospedale. Non ha avuto conseguenze drammatiche come in altri casi lo spray al peperoncino spruzzato nella discoteca più famosa di Milano, l’ Hollywood di Corso Como, e solo due ragazze hanno chiesto l’ intervento delle ambulanze per una leggera intossicazione. I Carabinieri della Compagnia Duomo sono al lavoro per risalire agli autori del gesto e stanno visionando le immagini delle telecamere che avrebbero già dato le prime indicazioni: due persone entrano pochi minuti prima che venga avvertito l’ odore dello spray urticante ed escono in fretta poco prima che il locale venga evacuato. Modesta comunque la quantità di spray spruzzato, probabilmente verso terra, dato che nella sala piena di gente solo in pochi lo avvertono e non ci sono scene di panico. Funziona anche il piano di evacuazione che in pochi minuti svuota il locale, ammodernato e reso più sicuro dopo che nel 2008 la Procura lo aveva chiuso proprio per una lunga serie di violazioni delle norme di sicurezza. Nel giro di un’ ora l’ emergenza rientra e la discoteca viene riaperta. Dalle indagini si potrà capire l’ obiettivo dei due presunti autori del gesto, se fossero intenzionati a seminare il panico per rapinare i presenti come accaduto a Corinaldo, dove l’ 8 dicembre 2018 morirono sei persone alla discoteca Lanterna Azzurra, o a Torino, quando il 3 giugno 2017 un gruppo di ragazzini spruzzò lo spray causando due morti tra la folla presente in piazza San Carlo per seguire la finale di Champions League tra Juventus e Real Madrid «Chiediamo alla magistratura di indagare per il grave reato di tentata strage», si legge in una nota del Codacons. Il Codacons: s’ indaghiper il grave reatodi tentata strage.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox