7 Novembre 2019

Spray al peperoncino in classe: quattro studentesse in ospedale

un ragazzo minorenne avrebbe azionato il dispositivo per errore sul posto tre ambulanze auto medica, carabinieri e polizia
MONZA Un errore, “un uso maldestro” della bomboletta, come l’ hanno definito per il momento gli inquirenti. Fatto sta che ieri mattina in una scuola superiore di Monza, la succursale del liceo artistico “Nanni Valentini” di via Magenta, si sono vissuti momenti di panico quando uno studente minorenne ha azionato uno spray al peperoncino in classe e gli studenti sono stati costretti a uscire in fretta e furia dall’ edificio, mentre sul posto piombavano tre ambulanze, un’ auto medica, carabinieri e polizia. L’ incidente è andato in scena quando mancavano pochi minuti alle 10, al primo piano della sede distaccata. Dieci i ragazzi che sarebbero stati coinvolti e avrebbero lamentato bruciori a naso e occhi e sintomi fa intossicazione. Per fortuna, dopo il trambusto iniziale, le cose si sono messe per il meglio: in ospedale sono state portate in codice verde soltanto quattro ragazze fra i 16 e i 17 anni in via precauzionale. Intanto i carabinieri della sezione radiomobile della Compagnia di Monza prendevano le redini dell’ indagine. Per il momento sembra appunto che non ci sia stata volontarietà dietro il gesto compiuto da uno studente di 17 anni della classe, anche se il suo spray al peperoncino è stato comunque posto sotto sequestro in attesa che finiscano le indagini. Superato l’ evento critico, gli studenti sono potuti rientrare in classe. Sul caso il Codacons ha annunciato un esposto in Procura. Da.Cr.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox