11 Giugno 2015

Sportello del servizio gas aperto a Gorizia

Sportello del servizio gas aperto a Gorizia

dopo le polemiche dei consumatori arriva la risposta di eni sulle bollette e il passaggio da est più.
di Ciro Vitiello «Siamo fornitori e non distributori del prodotto. Non è di nostra competenza quello che succede dopo. Anzi, saremo più vicini al pubblico visto che resterà aperto lo sportello di Gorizia, ex Est Più e sarà a disposizione il numero verde gratuito del servizio clienti 800 900 700». È quanto risponde Eni dopo l’ allarme lanciato nei giorni scorsi dalle associazioni consumatori (tra cui Codacons e Federconsumatori) che protestano e si rivolgono alle istituzioni (sindaci e presidente della Provincia) poiché, in merito al servizio Gas, trovano difficoltà a contattare l’ azienda o allacciare un contatore. Secondo i consumatori si sarebbero allungati i tempi dell’ installazione e i prezzi raddoppiati. A questo si aggiunge la chiusura dello sportello al pubblico a Ronchi dei Legionari. Eni, però, dissolve un dubbio per la clientela. «Lo sportello di Gorizia – spiega la società – è tuttora attivo e rimarrà il punto di riferimento per il servizio di fornitura di energia elettrica in maggior tutela, nonché per l’ esaurimento delle pratiche gas del periodo di competenza di Est Più, per esempio per avere informazioni sulla prossima ultima bolletta gas di Est Più per i consumi fino al 31 maggio scorso». Dal 1° giugno, aggiunge Elisa Scoppa dell’ ufficio relazioni di Eni, essendo subentrata a Est Più nei contratti di fornitura di gas, i clienti erano stati avvisati con una lettera inviata a ciascuno dei 47mila clienti di 22 comuni della provincia di Gorizia. Il 13 maggio scorso, inoltre, Est Più ed Eni avevano presentato i dettagli dell’ operazione a tutte le Associazioni dei consumatori riunite nella sede di Gorizia. Ai clienti, come poi è avvenuto, è stata data assicurazione che la novità non avrebbe avuto alcuna conseguenza sulla continuità della fornitura gas, né sul contratto, che rimane invariato rispetto alle condizioni già applicate da Est Più. Nell’ incontro era stato anche precisato che le famiglie avrebbero ricevuto una bolletta di conguaglio di Est Più per le competenze fino al 31 maggio 2015, mentre per i consumi dal 1° giugno 2015 le bollette da parte di Eni. «Est Più – continua Scoppa – manterrà la titolarità dei soli contratti di somministrazione di energia elettrica nel Comune di Gorizia, cioè di19mila clienti che avranno la possibilità di aderire a diverse offerte attraverso i canali di contatto a disposizione». Intanto il numero verde è attivo tutti i giorni 24 ore su 24, gratuito anche da cellulare, rete dei negozi Energy Store Eni, sito web eni.com e applicazioni interattive per smartphone e tablet. Anche per i clienti Eni della provincia di Gorizia è stata attivata una serie di strumenti per semplificare alcune operazioni e ricevere informazioni sempre aggiornate. Attraverso la registrazione sul sito eni.com, è possibile usufruire ai servizi ad esempio di “autolettura” e “andamento consumi gas” ©RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox