7 Marzo 2018

Sportello per i consumatori all’ oratorio della Calamita

FUCECCHIO Il maxi oratorio di piazza D’ Acquisto sta diventando pian piano “la casa di tutti”, associazioni e movimenti compresi, molti dei quali al servizio dei cittadini per le esigenze più diverse, dal Codacons fino ai Fratres. Il centro di aggregazione accoglie davvero tante associazioni e movimenti che sembrano aver trovato uno spazio di cui avevano disperatamente bisogno per incontri e riunioni. Se, come ricorda il presidente Rosario Salvaggio, ormai sono consolidati gli appuntamenti con la ginnastica per gli anziani, la scuola di ballo, il corso di cucito, l’ agenzia “Vorrei non essere solo”, lo sportello Codacons e lo sportello psicologico gratuito, sempre di più nuove associazioni si rivolgono al centro per potersi incontrare. Ultimi, soltanto in ordine di tempo, i missionari Identes ed i donatori di sangue gruppo Fratres di Fucecchio, cioè quelli che hanno nel 1981 inventato il Palio di Fucecchio, che ancora oggi anima la vita sociale cittadina. Questi incontri tuttavia sono un completamento alle attività a carattere sociale e formativo che quotidianamente si svolgono al Centro. Tutti i giorni, infatti, l’ associazione Amici di Elia onlus utilizza i locali del centro per adoperarsi instancabilmente nel recupero delle abilità in bambini con difficoltà motorie mentre con i “Pomeriggi insieme”, il personale qualificato dell’ associazione organizza laboratori di arte, di lettura e di manipolazione. D’ altronde l’ oratorio offre spazi ampi e moderni, in stile green, che la Calamita mette a disposizione dei soggetti più disparati, di ispirazione religiosa ma non soltanto. E c’ è anche un parco inclusivo, nel giardino, che può far divertire ragazzi disabili e non, in piena sicurezza. Un parco inclusivo, insomma, come ce ne sono pochi nella zona di Fucecchio. Come evidenziato da Alfio Ferrara del consiglio de La Calamita onlus:«La bellezza del centro risiede essenzialmente nell’ entusiasmo che vi si respira, nella vita che si sprigiona in ogni angolo, nelle risate dei bambini, nell’ esuberanza dei giovani. Il Centro è vivo e dinamico». La tesoriera Stefania Di Marco, invece, durante l’ ultima “Festa del Grazie” ha ricordato alcuni dati del bilancio dell’ associazione, annotando le ultime spese sostenute per l’ allestimento della sala musica; uno spazio dove vari gruppi musicali si ritrovano per suonare e provare nuovi brani. Ha aggiunto, inoltre, che una parte considerevole delle entrate proviene dalle donazioni del 5 per mille, una modalità gratuita per sostenere economicamente la struttura e le varie attività che nel corso degli anni si sta consolidando, a dimostrazione di quanto questo progetto abbia attirato l’ attenzione dei fucecchiesi. Proprio per questo, da la Calamita onlus viene lanciato l’ appello a sottoscrivere, nella prossima dichiarazione dei redditi, l’ associazione stessa come beneficiario del proprio 5 per mille, apponendo il C.F: 91039690481.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox