1 Agosto 2006

Sport Processi, cresce il malcontento

Sport Processi, cresce il malcontento
Il sondaggio. Intanto Moggi e Giraudo fanno ricorso

PAVIA. Queste sentenze nessuno riesce a digerirli. Sale ancora la percentuale dei pavesi scontenti per le sentenze di secondo grado di calciopoli. Ritengono giuste le sentenze appena il 14,6% di coloro i quali hanno inviato un sms alla Provincia Pavese. E intanto crescono i dubbi sull`affidabilità dei giudici che si sono espresse. Secondo una denuncia dell`associazione dei consumatori Codacons Uno dei componenti della Commissione che ha decretato lo sconto di pena nel secondo grado sportivo di calciopoli sarebbe stato “incompatible“ al ruolo ricoperto. Nella nota, spedita all`Antitrust, a Guido Rossi e a Francesco Saverio Borrelli, l`associazione a difesa dei consumatori ha chiesto di fare luce sul caso di un avvocato della Corte d`appello federale che in passato sarebbe stato legale difensore di società come la Tim, Capitalia e Air One, “tutte sponsor delle squadre avvantaggiate dalla decisione della Corte federale“. L`iter processuale comunque va avanti a rilento. Ieri i legali di Luciano Moggi e Antonio Giraudo hanno depositato l`istanza di ricorso alla Camera di Conciliazione e Arbitrato del Coni che i due ex dirigenti juventini avevano annunciato nei giorni scorsi. Moggi e Giraudo erano tra i pochi ai quali la Corte Federale ha confermato la pena inflitta dalla Caf, cinque anni di squalifica con richiesta di radiazione. La loro istanza va ad aggiungersi a quella già presentata da Adriano Galliani venerdì scorso contro la squalifica di nove mesi.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox