1 Luglio 2015

“Spese pazze”, Regione contro 31 consiglieri. I 10 faldoni della Cremonesi…

“Spese pazze”, Regione contro 31 consiglieri. I 10 faldoni della Cremonesi…

La Regione si costituisce parte civile contro 31 consiglieri ed ex consiglieri nell’ ambito del processo per le “spese pazze”. Sotto la lente della magistratura, pranzi, cene e altri servizi di presunta rappresentanza per i quali sono stati richiesti, tra il 2008 ed il 2010, rimborsi ingiustificati. La prima udienza è iniziata al tribunale di Milano, con 57 politici a processo. La Regione ha deciso di non cercare di rivalersi nei confronti di quei 26 che hanno deciso di risarcire il danno patrimoniale e all’ immagine arrecato all’ ente, come ha spiegato l’ avvocato della Regione Antonella Forloni . Le associazioni di consumatori Codacons e Codici Lombardia si sono invece costituite come parti civili nei confronti di tutti i 57 consiglieri. Mirko Mazzali , che assiste legalmente Chiara Cremonesi di Sel, si è presentato in udienza con ben dieci faldoni di scontrini e pezze giustificative, per dimostrare che non un solo euro sarebbe stato speso al di fuori dell’ ambito di rappresentanza istituzionale. Prossima udienza il 15 settembre: i giudici hanno chiesto l’ uso di un’ aula più capiente. Complessivamente di tre milioni di euro le spese contestate dalla Procura: di questa somma, 400mila euro sono stati resi.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox