12 Dicembre 2013

Spesa, Natale in svendita

Spesa, Natale in svendita

Fabio Nucci PERUGIA Un Natale in svendita con i prezzi fermi e in molti casi in discesa pur di far riempire le dispense e svuotare i magazzini. Una lotta a colpi di offerte tra le catene di supermercati, una ricerca all’ ultimo respiro tra volantini e sconti per le famiglie umbre i cui consumi, nel 2013, sono scesi del 2,2%. Ne deriva un paniere della spesa con listini sostenibili anche se per alcuni prodotti, come ad esempio vini e spumanti, caffè, biscotti e pesce, si registrano ritocchi verso l’ alto. Quanto ai prodotti tipici delle festività, complice la crisi, i prezzi appaiono stabili o in debole salita rispetto a un anno fa. «Pandoro e panettone si trovano già da 4 euro in su – spiega Carla Falcinelli, presidente del Codacons Umbria – con un prezzo stabile o in calo per i principali marchi specializzati. Si riscontra, invece, un lieve rincaro per i prodotti non di marca». Costerà l’ 1,8% in più brindare con lo spumante e anche il vino da tavola, rispetto a un anno fa è più caro (dati Osservaprezzi) del 13,7%. In caduta, invece, i prezzi di frutta e verdura, dall’ uva da tavola (-20,1%) alle melanzane (-21,7%).

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox