2 Luglio 2012

SPENDING REVIEW: CODACONS, LOTTA A SPRECHI MA NO TAGLIO SERVIZI

SPENDING REVIEW: CODACONS, LOTTA A SPRECHI MA NO TAGLIO SERVIZI

(AGI) – Roma, 2 lug – La spending review deve significare lotta agli sprechi, ai privilegi e maggior efficienza, non certo tagli ai servizi o spostamento della spesa dallo Stato ai cittadini. E’ quanto sostiene il Codacons. “Nel campo della sanita’, ad esempio – si legge in una nota – la revisione della spesa non deve voler dire una riduzione del numero dei farmaci a carico del Servizio Sanitario Nazionale ed un loro spostamento a carico dei malati, ma una lotta agli sprechi veri”. E, in questo ambito, il Codacons ha denunciato lo “sperpero di soldi pubblici per vaccini pediatrici inutili”. “Le asl, invece di fare solo i 4 vaccini obbligatori per i bambini in eta’ pediatrica (antidifterite, antitetanica, antipoliomelite, antiepatite virale B), iniettano un vaccino esavalente, con una maggior spesa a carico della collettivita’ pari a 114 milioni di euro all’anno”. Il Codacons, tra l’altro, propone l’eliminazione del gettone di presenza per i consiglieri comunali dei comuni sotto i 5000 abitanti; l’eliminazione delle Comunita’ montane;il taglio serio alle indennita’ parlamentari, agli stipendi pubblici, alle liquidazioni dei manager pubblici, alle auto blu; l’eliminazione delle Province e non solo una loro riduzione. L’associazione dei consumatori chiede, inoltre un tetto alle consulenze d’oro e l’eliminazione dei consigli di amministrazione delle partecipate degli enti locali. “Non basta, infatti, dare una sforbiciata ai loro Cda, ma occorre che, almeno per le societa’ non quotate in borsa, i consigli di amministrazione siano sostituiti da un amministratore unico”. (AGI) Lda  
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox