3 Dicembre 2018

SPELACCHIO: CODACONS PRESENTA ISTANZA A COMUNE PER VISIONARE CONTRATTO NETFLIX

     

    QUANTO GUADAGNERA’ AZIENDA PER LEGARE IL SUO MARCHIO ALLA CITTA’? PRONTI A CHIEDERE INTERVENTO CORTE DEI CONTI

    Sull’ albero di Natale di Piazza Venezia sponsorizzato Netflix il Codacons ha deciso di chiedere chiarimenti al Comune, presentando una istanza d’accesso al Campidoglio per conoscere tutti i dettagli del contratto siglato tra l’amministrazione e l’azienda.
    “Siamo favorevoli all’intervento dei privati per colmare carenze e incapacità dell’amministrazione, ma le condizioni devono essere eque e le società che decidono di investire soldi su Roma non possono sfruttare in modo illimitato il nome della città – spiega il presidente Carlo Rienzi – Con la nostra istanza d’accesso vogliamo conoscere quali vantaggi avrà Netflix a fronte della spesa di 360mila euro per l’allestimento dell’albero di Natale, e in quale modo e per quanto tempo potrà collegare il suo nome alla città di Roma, con un ritorno pubblicitario immenso e milionario”.
    “Se da tale contratto di sponsorizzazione, sul quale non siamo contrari a priori ma che deve essere equo e proporzionato, siamo pronti a ricorrere alla Corte dei Conti qualora dovessero emergere anomalie o condizioni svantaggiose per Roma e per la collettività” – aggiunge Rienzi.
    Basti ricordare lo scempio che il Comune fece cedendo assieme alla Soprintendenza l’esclusiva dell’uso del Colosseo al gruppo Tod’s per soli 25 milioni di euro quando il valore del brand “Colosseo” ammonta ad almeno 10 volte tanto – conclude l’associazione.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox