8 Dicembre 2018

SPELACCHIO: CODACONS PRESENTA ESPOSTO A CORTE DEI CONTI

     

    VOGLIAMO SAPERE QUANTO GUADAGNERA’ NETFLIX PER USO DEL MARCHIO E DELL’IMMAGINE DI ROMA. CHIESTO BLOCCO DELLE PUBBLICITA’ SU ALBERO DI NATALE

    Sul nuovo albero di Natale di Piazza Venezia targato Netflix il Codacons presenterà lunedì un esposto alla Corte dei Conti affinché verifichi eventuali danni erariali per il Campidoglio e per la collettività.
    Da giorni la società Netflix sta pubblicizzando sui mass media il nuovo albero di Piazza Venezia, con richiami alla vicenda “Spelacchio” dello scorso anno – spiega l’associazione – Siamo lieti che una azienda così importante decida di investire sulla capitale, ma vogliamo capire anche quali e quanti vantaggi Netflix otterrà dalla sponsorizzazione. Il marchio e l’immagine di Roma hanno infatti un valore inestimabile, sicuramente superiore all’investimento che la società ha fatto sull’albero di Natale, e l’utilizzo della città di Roma a fini promozionali e commerciali deve avere necessariamente un ritorno per le casse del Comune.
    In tal senso lunedì presenteremo un esposto alla Corte dei Conti del Lazio, affinché acquisisca i contratti siglati tra il Campidoglio e Netflix verificando la congruità delle condizioni ed eventuali danni ai fini erariali.
    L’associazione chiederà inoltre alla società di sospendere qualsiasi pubblicità su stampa a mass media se non pagando un congruo compenso al Comune di Roma, pubblicità che rappresenta un’ulteriore prova dell’enorme business che l’operazione “Spelacchio” rende a Netflix e che deve avere un ritorno economico adeguato per il Comune di Roma e per i cittadini.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox