14 Aprile 2020

Speculazioni su Dpi e generi alimentari Codacons in campo contro i rincari

Contro le speculazioni di alcuni beni quali mascherine e altri dispositivi di protezione individuale, che si sono trasformati in veri e propri beni di lusso, ma anche di generi alimentari e prodotti ortofrutticoli, scende in campo il segretario nazionale Codacons Francesco Tanasi. Tanasi punta il dito contro mascherine e gel disifentanti che oltre ad essere difficilmente reperibili, vengono venduti ad un prezzo abnorme rispetto a quello praticato in condizioni ordinarie. Difatti, una mascherina chirurgica prima dell’ emergenza costava 25 – 30 centesimi, mentre ad oggi si trovano sui banchi di farmacie, parafarmacie, nonché sui maggiori siti di e – commerce con un rincaro che va dal 25% al 300%. Al fine di frenare tale malcostume, il Codacons lancia l’ iniziativa “segnala le speculazioni ” chiedendo a tutti i cittadini di segnalare all’ associazione – inviano una mail sportello@codaconsicilia.it o tramite WhatsApp 095441010 – inviando scontrini o ricevute d’ acquisto che attestino la vendita a prezzi esorbitanti di dispositivi di protezione o generi alimentari – al fine di poter combattere queste pratiche intollerabili.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox