20 Marzo 2010

Sospese le proiezioni 3D all’ Odeon “Alice” solo in due dimensioni

AVETE visto «Alice in Wonderland» in Dolby-3D? Siete fortunati. Da ieri infatti le proiezioni tridimensionali al cinema Odeon sono sospese. E speriamo che non sia un «addio», ma solo un «arrivederci». Il gestore del cinema, Vittorio Scarpellini, comunica infatti con dispiacere la decisione di sospendere le proiezioni con gli occhialini dolby, «in attesa di chiarimenti sulla circolare emessa dal Ministero della Sanità». In seguito all’ allarme lanciato dal Codacons infatti, punti salienti del documento sono il divieto di utilizzo degli speciali occhialini sotto i 6 anni, intervalli più lunghi e lenti obbligatoriamente mono-uso. La tecnologia 3D impiegata all’ Odeon è però quella Dolby, come in oltre metà delle sale italiane, e gli occhiali utilizzati per questo tipo di visione sono tecnologicamente innovativi ma costosi da produrre: dunque, non usa e getta (come quelli del Nuovo Lido a Forte, che infatti continua le proiezioni in 3D). «VOLEVAMO evitare problemi di qualsiasi tipo – spiega Scarpellini – e quindi abbiamo preferito così, anche se il danno sarà notevole: il 3D ha avuto un successo incredibile, e ricevevamo spettatori anche da Lucca e dalla Garfagnana». Senza contare che non si può stabilire quando il 3D sarà ripristinato: «Di sicuro per ‘ Alice’ non se ne farà più nulla, e andremo avanti per una decina di giorni con le normali proiezioni. Speriamo invece, grazie ai ricorsi che alcune associazioni e la casa produttrice del Dolby hanno intrapreso, di poter tornare sulla piazza 3D il 16 aprile con il kolossal ‘ Scontro fra titani’ ». f. bernardini.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox