4 Giugno 2007

Sono i giovani della Capitale in cerca di un appartamento in affitto

VENGONO dopo gli studenti fuori sede, prima degli immigrati e ancora dopo gli adulti single. Sono i giovani della Capitale in cerca di un appartamento in affitto che, tra incertezze e precariato, spesso disattendono due dei requisiti fondamentali richiesti dai locatori: tanti soldi e garanzie. Tra l`altro, agli occhi dei proprietari, hanno anche un altro “difetto“: sono difficili da mandar via. Per loro infatti sono previsti i tradizionali contratti d`affitto 4+4 a canone libero che solitamente vincolano l`immobile per 8 anni. Per questo “in genere sono cercate e preferite persone non residenti con cui è possibile concordare un contratto transitorio, sempre a canone libero, che dura da uno a diciotto mesi“ spiega Piero Ranieri, segretario regionale del Sindacato Unitario Nazionale Inquilini e Assegnatari (Sunia). Anche ai ragazzi in coppia, in genere, vengono preferiti i single, meglio se non troppo giovani. “Il pericolo figli – dice Alberto Adamo, avvocato del Codacons – è spesso temuto perché il giudice per bambini piccoli, persone anziane, malate o disabili concede ampie dilazioni per lo sfratto“. Rimangono in cima alle classifiche delle preferenze dei locatori romani gli studenti fuori sede. Le loro carte sono in regola per passare avanti ad ogni altro tipo di affittuario: pagano, spesso in nero, dalle 200 alle 500 euro al mese per una camera o un posto letto, si spartiscono le spese e hanno genitori che gli fanno da garanti. Per di più sono più facili da mandar via, accomodanti e disposti a dividere appartamenti e stanze. In poche parole, sono più redditizi e creano meno problemi. Sbaragliare la concorrenza e soddisfare le condizioni dei locatori non è quindi affatto facile per i ragazzi e le ragazze della Capitale che decidono di fare il grande passo, andando a vivere da soli. L`indipendenza costa, e cara. Tanto per cominciare, prendere una casa in affitto comporta il versamento di due o tre mesi di canone di deposito cauzionale e di una mensilità anticipata. Se poi c`è un`agenzia che fa da intermediaria, c`è anche da aggiungere un altro mese d`affitto per le commissioni. In euro questo vuol dire che, in media, per entrare in un monolocale in periferia di 35/40 metri quadrati, il cui canone mensile si aggira intorno ai 600 euro, bisogna sborsare subito almeno 2.400 euro. Mentre, sempre in periferia, per mettere piede in un appartamento più grande, sui 70/80 metri quadrati, con una pigione mensile che più o meno viene sui mille euro, servono minimo 5 mila euro in contanti. A queste cifre, insostenibili per molti giovani che hanno stipendi mensili sui mille euro, vanno aggiunti anche altri due tipi di problemi. Il primo è la mancanza di alloggi dati interamente (non per camere o posti letto) in locazione che, come spiega il segretario regionale del Sunia, “porta all`utilizzo monopolistico da parte dei proprietari di quelli disponibili, sia a livello di prezzi che di requisiti d`entrata“. E infatti sono proprio i requisiti di entrata il secondo problema a cui i giovani, spesso, non riescono a far fronte. La solvibilità deve essere certificata con la busta paga. Ma come può essere una buona garanzia la busta paga di un precario, magari con un contratto di lavoro per tre anni, per una locazione 4+4? Solitamente è a questo punto che vengono chiamati in causa i genitori a garantire la fittizia indipendenza dei loro figli, di solito come controfirmatari del contratto d`affitto o (in rari ma esistenti casi) come garanti di una fideiussione bancaria. Buste paga troppo leggere per reggere il peso di un affitto anche per molti lavoratori a tempo indeterminato. Il caro affitti “costringe molti giovani a optare per metrature limitate – continua il Sunia – In genere non si possono permettere monolocali di più di quaranta metri quadrati, con canoni mensili sui seicento, settecento euro. Questi alloggi, di solito, vengono affittati come ammobiliati, con arredi vecchi e malconci“.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox