fbpx
16 Marzo 2017

Soldi e sesso contro Macumba

Soldi e sesso contro Macumba
finito in carcere 69enne che si fingeva
esperto di medicina indiana. arcivescovo, “non farsi rubare la vita
dall’ occulto’. in italia si contano 155mila ‘santoni’

Bianca Ombra da Torino E’ finito in carcere, su ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale ed eseguita dai carabinieri della Polizia Giudiziaria coordinati dal procuratore aggiunto Anna Maria Loreto e dal sostituto Mario Bendoni, il 69enne Guido Catte). E’ accusato di circonvenzione di incapaci ai danni di due donne, oltre che di violenza sessuale a carico di una di loro. L’ indagine ha permes sodi ricostruire come l’ uomo riuscisse a blandire la fiducia di persone emotivamente fragili dopo sventurate vicende personali, creando con loro un sottile legame fondato su effimere promesse, false rassicurazioni e riti catartici, asseritamente riconducibili alla medicina tradizionale indiana. Catte) avrebbe abusato del precario stato psicologico delle vittime, proponendosi come un vero e proprio guru, capace di alleviare le loro sofferenze qualora si fossero sottoposte ai riti o se avessero bruciato in casa sacchettini magici, confezionati con erbe che lui stesso vendeva. Pratiche e altri riti avrebbero purificato l’ ambiente e contrastato le ‘Macumba’ che il Catte) affermava essere esistenti a carico delle fragili donne. Gli amuleti, sempre considerati ‘magici’, non contenevano in realtà altro che erbe e spezie facilmente reperibili sul mercato, così pure non è corrispondente al vero il titolo di ingegnere, con il quale il 69enne, per accreditarsi, usava presentarsi con le persone con le quali entrava in contatto. In cambio, l’ indagato otteneva soldi, ricariche telefoniche e favori personali. In un caso ha ottenuto prestazioni sessuali che, a suo dire, avrebbero avuto il beneficio curativo, co sl come da tradizione indiana, di aiutare la donna in que stione a superare le difficoltà in quella delicata sfera personale. Catte), secondo l’ accusa, plagiava abilmente le vittime, intrecciando con loro un raffinato e subdolo legame, concretamente mantenuto anche grazie ad un continuo contatto telefonico. Per questo motivo sarà chiesta dal pubblico ministero il sequestro dell’ utenza telefonica, definendo l’ atto come un ‘dovere all’ oblio’. La Procura si augura che, rassicurate dall’ esito dell’ attività investigativa, altre persone eventualmente rimaste coinvolte trovino la forza di denunciare. “Non lasciatevi rubare la vita da gente che vuole rendervi, in vari modi, schiavi. Non abbiate paura degli arroganti che, con la violenza e la prepotenza, mostrano soltanto, in realtà, la loro debolezza. Non lasciate soli i vostri compagni e i vostri amici’. E’ il triplice invito che monsignor Cesare Nosiglia, arcivescovo di Torino, rivolge ai giovani commentando al Sir proprio i “recenti fatti di cronaca avvenuti in città e nell’ area metropolitana, che hanno portato ancora alla ribalta i problemi legati al bullismo e sfruttamento. Episodi gravi e preoccupanti, perché dimostrano un atteggiamento che distrugge la libertà e cancella la dignità delle persone, soprattutto negli anni delicati della formazione. Ma è assolutamente necessario non generalizzare questi fenomeni: la grande maggioranza dei nostri ragazzi non è succube di bulli e sfruttatori’. In tutta Italia sono 13 milioni le persone che ogni anno si rivolgono al mondo dell’ occulto, 3 in più rispetto al 2010, con un giro d’ affari di 8 miliardi, come rivela il Codacons. I consulti giornalieri sono 30mila, con un tariffario per le prestazioni che varia da 50 a mille euro; l’ evasione fiscale tocca la quota del 95 per cento. Aumentato anche il numero di santoni, guaritori e pseudo sette (più 500 per cento) nel periodo della crisi economica. Tra maghi, cartomanti, astrologi e veggenti si contano oltre 155mila operatori dell’ occulto. La grande incertezza sul futuro, le difficoltà nel trovare lavoro, i problemi economici e la speranza di risolvere una situazione negativa spingono sempre più italiani a cercare risposte nella cartomanzia, negli oroscopi a pagamento, nella magia, “finendo a volte nelle mani di personaggi senza scrupoli che approfittano delle difficoltà e delle fragilità delle persone per ottenere, oltre al denaro, anche prestazioni sessuali’.
 
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox