19 Febbraio 2010

SMOG: SI A BLOCCO TRAFFICO DA 80 COMUNI PIANURA PADANA

    CODACONS: ADERISCANO ANCHE GLI ALTRI SINDACI O SCATTA DENUNCIA

    Tutti gli 80 comuni della pianura padana che hanno preso parte stamani al vertice indetto a Milano dall’Anci, hanno aderito al blocco totale del traffico contro lo smog per il 28 febbraio prossimo.
    “Si tratta finalmente di una buona notizia. Ora però devono aderire non solo gli 80 sindaci partecipanti, ma anche tutti gli altri” ha commentato il presidente del Codacons, Marco Donzelli.
    Il Codacons mette in guardia i sindaci dove sono stati esauriti o stanno per esaurire i 35 giorni che l’Ue concede in un anno per i livelli di PM10 oltre i 50 µg/m3: bloccate il traffico o scatta la denuncia! Il blocco della circolazione, infatti, non è rimesso alla discrezionalità del sindaco ma è un dovere previsto dalla legge. Per questo l’associazione dei consumatori, come ha già fatto per Milano e Firenze,  annuncia di essere pronta a denunciare i sindaci della pianura padana che il 28 febbraio non bloccheranno la circolazione nonostante i superamenti.
    Si ricorda che tra le ipotesi di reato avanzate dal Codacons negli esposti fatti a Firenze e a Milano non vi è solo il reato di getto di cose pericolose (art. 674 cod. pen.), ma anche l’omissione di atti d’ufficio ai sensi dell’art. 328 c.p.. Questa tesi giuridica è già stata accolta dalla Procura di Firenze nel processo in corso, che, vale la pena ricordarlo, non è solo nei confronti del sindaco di Firenze o del presidente della Regione, ma anche bei confronti di numerosi sindaci dell’hinterland di Firenze.
     

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox