18 Gennaio 2013

Smog in calo, stop ai divieti Tornano le domeniche a piedi

Smog in calo, stop ai divieti Tornano le domeniche a piedi

Una schiarita dopo tredici giorni grigi. La pioggia ha bagnato le polveri, il vento ha sfumato gli agenti inquinanti, la «rimonta anticiclonica» attesa per oggi non dovrebbe invertire la tendenza e comunque ci aspetta un fine settimana di «precipitazioni diffuse» (neve inclusa) che dovrebbero garantire un’ altra buona dose di aria respirabile. Lo smog concede tre giorni di tregua, la prima dall’ inizio del 2013, e l’ uscita dall’ emergenza consente alla Provincia di congelare i divieti d’ urgenza: da oggi possono tornare a circolare le auto e i furgoni diesel Euro 3 che erano stati fermati da martedì a Milano e in altri diciotto Comuni della prima cintura. Stop anche alle misure straordinarie per le caldaie: case e uffici ritrovano i 20 gradi di temperatura standard. È una boccata d’ aria pulita regalata dal maltempo, un dono del cielo. Milano ha archiviato il 2012 con 106 giorni di superamento al valore d’ attenzione per il Pm10 («scendendo» così dal secondo all’ ottavo posto nella classifica delle città più inquinate d’ Italia secondo l’ indagine Mal’ Aria di Legambiente) e sforato il limite per la tutela della salute (50 microgrammi per metro cubo d’ aria) in 13 giorni sui primi 16 del 2013 (l’ Ue ne ammette 35 in un anno e poi lancia la procedura d’ infrazione). Il Codacons incalza Comune, Provincia e Regione: «Occorre rilanciare l’ azione antismog». Il pacchetto d’ interventi messo in campo dalla Provincia, d’ intesa con la cabina di regia dei sindaci, è congelato in attesa di tempi peggiori. Negli ultimi tre giorni l’ Arpa ha rilevato concentrazioni di polveri da borgo alpino: 36 microgrammi, poi 31 e infine 13. Le misure d’ urgenza saranno ripristinate, nel caso, dopo dieci giorni consecutivi di aria irrespirabile. Bisognerà aspettare marzo, invece, per la prima «Domenica a spasso» del nuovo anno. Il Comune ha cancellato il blocco in programma a febbraio per non intralciare i carri di carnevale e la tornata elettorale (24 e 25 febbraio). Il calendario delle domeniche green , presentato ieri dall’ assessore alla Qualità della vita Chiara Bisconti, debutterà con la Festa di primavera del 17 marzo. Otto gli appuntamenti: dopo il 17 marzo, il 7 aprile (Milano City Marathon), il 12 maggio (Giornata mondiale della bici), il 9 giugno (chiusura delle scuole), il 14 luglio (festival degli artisti di strada), l’ 8 settembre (Settimana della mobilità sostenibile), il 13 ottobre (Deejay-Ten) e il 17 novembre («Siamo nati per camminare»). L’ assessore Bisconti si rivolge «alle associazioni, alle reti di cittadini, ai commercianti», rimarca il valore civico-ambientale della «Domenica a spasso» e garantisce che il Comune «favorirà ogni tipo di iniziativa gratuita che possa coinvolgere il maggior numero possibile di persone». L’ invito, forse l’ appello, è: liberate la creatività, mettete insieme le idee e fatevi avanti. Armando Stella RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this