2 Marzo 2013

Sita, rientra l’ allarme Da oggi corse regolari e posti di lavoro salvi

Sita, rientra l’ allarme Da oggi corse regolari e posti di lavoro salvi

SALERNO. Dopo i sindaci della Costa amalfitana anche quelli dei Picentini si erano fatti sentire, nella giornata di ieri, a causa della situazione di grave emergenza di mobilità determinata dal blocco della Sita iniziato martedì. I sindaci avevano sottoscritto un documento unitario. Al coro di protesta si erano accodati anche lo sportello Sos Consumatori, il Comitato dei viaggiatori dei Monti Lattari, il Codacons di Salerno ed anche la Rete Universitaria Nazionale. Allertata, fra le istituzioni, anche la Prefettura di Salerno. SALERNO L’ allarme Sita è rientrato, da oggi stesso il servizio tornerà regolare. È andata bene la riunione di ieri pomeriggio alla Regione Campania, a cui hanno partecipato il direttore dell’ azienda di trasporto privata Simone Spinosa ed i rappresentanti delle Province di Napoli, Salerno ed Avellino. Si sono recati a Napoli anche i rappresentanti sindacali e i lavoratori che speravano proprio nel buon esito dalla riunione che servizze a chiarire – questo era l’ auspicio dei dipendenti – «responsabilità istituzionali e aziendali per evitare di danneggiarci». Così è stato. Già lunedì saranno inviati all’ azienda gli obblighi di servizio che mancavano all’ appello perché – ha spiegato Spinosa – «il servizio possa andare avanti tranquillo fino al periodo delle gare che dovrebbe essere orientativamente a giugno. Siamo soddisfatti perché continueremo a svolgere servizio e la matassa è stata finalmente sbrogliata». Ritirato anche l’ avvio della procedura di mobilità per i 463 dipendenti. «Siamo molto soddisfatti – ha dichiarato il segretario provinciale della Filt Cgil Amedeo D’ Alessio – Adesso speriamo che si passi dalle parole ai fatti e noi certamente vigileremo su tutto ciò che accadrà. La vertenza rimane comunque aperta». Nell’ accordo firmato dai rappresentanti delle stazioni appaltanti e dalla proprietà sono riportate le condizioni per la buona prosecuzione dell’ iter tracciato, per la seconda e si spera ultima volta, alla presenza dell’ assessore regionale Sergio Vetrella. «Ciascun ente committente – si legge nel verbale di riunione – dovrà nominare due rappresentanti per la composizione di una commissione tecnico amministrativa che avrà il compito di monitorare la rendicontazione di bilancio di Sita Sud». Un incontro, fissato per prossimo 5 marzo, stabilirà i criteri da porre alla base della rendicontazione analitica, una misura che sembra essere una risposta all’ accusa nemmeno troppo velata – mossa proprio da Vetrella a Sita – che definì gonfiati i conti presentati dall’ azienda per attestare i nove milioni di perdite denunciati. La Commissione procederà poi ad avanzare le proposte di ottimizzazione e rimodulazione dei servizi alla Regione che poi deciderà. Intanto lunedì è convocata la Giunta provinciale di Salerno per approvare l’ obbligo di servizio a Sita. «La delibera – ha spiegato l’ assessore provinciale Luigi Napoli – sarà immediatamente esecutiva ed il servizio torna regolare già da oggi. Sono molto soddisfatto». Arriveranno lunedì anche gli stipendi dei lavoratori che – alla fine – si sono detti «soddisfatti e sollevati». Una novità si registra anche sul fronte biglietti. Erano diverse settimane che si attendevano risposte per l’ avvio della vendita di titoli di viaggio autonomi. A breve la Regione Campania metterà le cose a posto con le Province che ancora non avevano risposto e forse già dal prossimo mese Sita tornerà all’ autonomia nella gestione della vendita dei biglietti. «Anche questa è una buona notizia – ha commentato infine Spinosa – c’ è sicuramente stato movimento a seguito di questa riunione che ci permette di guardare con un minimo di serenità in più ai mesi che verranno in attesa delle gare d’ appalto». Carmen Incisivo.

 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this