7 Maggio 2010

SICUREZZA STRADALE: CODACONS, CAMERA MODIFICHI DDL

(ANSA) – ROMA, 7 MAG – Modificare il ddl di riforma del
Codice della Strada "le modifiche introdotte sono pochissime,
insufficienti e non affrontano nessuno dei problemi e dei nodi
emersi in questi ultimi anni, a cominciare dai comuni che invece
di pensare alla sicurezza stradale pensano solo a fare cassa".
  Lo sostiene il Codacons, secondo il quale poi "un’occasione
perduta è la mancata previsione di vietare il fumo per chi
guida. Ricordiamo che il 15% degli incidenti stradali dovuti a
distrazione è riconducibile al fumo di sigaretta e che la media
dei secondi di distrazione mentre si fuma una sigaretta al
volante è di 11,5 secondi contro i 10,6 secondi per comporre un
numero di telefono".
 Secondo l’associazione, tra le modifiche da apportare:
 – Minicar. Ridicole le modifiche al Cds introdotte. Le multe
per chi trucca il motore sono in pratica quelle già previste.
Occorreva invece sia la sospensione dell’attività per il
meccanico colpevole sia l’incriminazione dello stesso in caso di
incidente provocato da vetture modificate.
  – Comuni e art. 208 Cds. Cambia la ripartizione delle multe
tra ente proprietario e comuni, ma non si elimina alla radice il
conflitto di interessi, cosa possibile solo stabilendo che il
100% delle multe deve essere destinato esclusivamente alla
sicurezza stradale.
   Inoltre il Codacons chiede di stabilire che il giallo duri
sempre minimo 4 secondi,  5 secondi nel caso sia presente il
semavelox; la rimozione di tutti i cartelli che indicano la
presenza di un autovelox, quando questo non è effettivamente
presente e attivo, la possibilità di installare semavelox solo
previa autorizzazione del Prefetto. Tutor e postazioni fisse di
autovelox anche nelle statali e nelle strade più pericolose con
avviso agli automobilisti.  Multe per chi fuma mentre guida.
 (ANSA).

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox