6 Dicembre 2004

SIAE: CODACONS CHIEDE A URBANI DI COMMISSARIARLO DI NUOVO





(ANSA) – ROMA, 5 DIC – Dopo la sentenza del Consiglio di Stato, pubblicata ieri, con la quale accogliendo il ricorso proposto dal Codacons, andranno a casa tutti gli amministratori dell` ente Siae, la Società italiana degli autori ed editori, lo stesso Codacons annuncia per domani di depositare sul tavolo del ministro per i Beni Culturali, Giuliano Urbani una diffida a nominare subito un nuovo commissario straordinario. O, scrive una nota del Codacons, il precedente commissario prof. Mauro Masi o un Consigliere di Stato di provata esperienza. La diffida in copia sarà anche sul tavolo del Procuratore Generale della Corte dei Conti del Lazio domani con una richiesta di agire contro i componenti dell`organo decaduto per danni all`erario. Infatti, per effetto del giudicato amministrativo del Consiglio di Stato ci sarà la necessità di riapprovare sia il bilancio del 2003 che del 2004 e quello preventivo del 2005, ma soprattutto si bloccherà la ripartizione dei proventi che, è scritto in una nota diffusa oggi dal Codacons, “sembra sia stata approvata poco dopo l`udienza del 5 novembre davanti al Consiglio di Stato, e quando già indiscrezioni davano per decaduto e annullato il c.d.a della Siae, quindi con una inusitata solerzia e poca `opportunità“`. Nell`atto preparato dal Codacons si ipotizzano anche illegalità sulla banca di fiducia e la compagnia di assicurazione cambiata subito dopo l`entrata in carica del cda oggi decaduto. (ANSA).

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox