19 Maggio 2012

Siae apra gli archivi

Siae apra gli archivi

Il Consiglio di Stato dà ragione all’ associazione consumatori Codacons: dopo sette gradi di giudizio, la magistratura amministrativa obbliga la Siae, società italiana autori ed editori, a fornire i documenti sugli investimenti in Lehman Brothers, la banca d’ affari americana fallita il 15 settembre 2008. «Il Codacons ha tentato in tutti i modi di prendere visione delle carte relative al fallimentare investimento ma si è scontrata con il netto rifiuto della società», è stato dichiarato ieri dai rappresentanti dell’ associazione. Dopo quattro anni i giudici hanno dato torto alla Siae. (V.D’ A.) © RIPRODUZIONE RISERVATA.
 
 

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this