6 Agosto 2019

Settimana nera per i motociclisti: tre morti sulle strade

dopo la tragedia fotocopia nella notte tra sabato e domenica, la stradale conferma: sempre più automobilisti ubriachi al volante
di SONIA RONCONI – SEVESO – SETTIMANA NERA per i motociclisti in Brianza. Il bilancio è pesante: tre morti in pochi giorni, diversi i feriti anche gravi, tra cui alcuni minorenni. A Briosco ha perso la vita il 50enne Umberto Redaelli, deceduto poco dopo il ricovero in ospedale, a Varedo è morto sul colpo il 69enne Emanuele Antonio Gnoffo e a Seveso il 65enne Matteo Ronzoni che era in moto con la moglie (anche lei grave, ma non in percolo di vita). Un vero e proprio bollettino di guerra che nel fine settimana ha un filo conduttore comune: i due centauri sono stati investiti da altrettanti automobilisti con un tasso alcolemico superiore al consentito. Entrambi sono stati arrestati per omicidio stradale, come prevede il nuovo codice della strada. SUL CASO INTERVIENE anche il Codacons: «Chiediamo tolleranza zero. Queste morti si sarebbero potute evitare usando almeno un minimo di prudenza». Una prudenza sempre più disattesa sulle nostre strade. Come dicono gli stessi uomini della polizia stradale di Seregno impegnati nel fine settimana nei controlli degli automobilisti al volante: sono in allarmante aumento gli incidenti causati dall’ alcol e dalla distrazione del cellulare. La maggior parte delle persone fermate e sottoposte al test che rileva presenza di alcol e droga risultano positive. AD APRIRE la settimana di lutti un operaio di 50 anni, padre di due figli, Umberto Redaelli, operaio in un’ azienda che produce attrezzature in metallo duro, a Capriano di Briosco. È volato dal suo scooter mentre rientrava a casa per la pausa pranzo cercando di evitare un’ Audi impegnata in una svolta. Le sue condizioni sono apparse subito gravi: è morto poco dopo il trasporto all’ ospedale. A metà settimana a Seveso un centauro 21 enne è stato portato in codice rosso con l’ elisoccorso all’ ospedale San Gerardo dopo avere tamponato un furgone e successivamente una Mercedes Classe A che proveniva dalla direzione opposta. Un altro grave incidente è stato registrato sulla Monza-Saronno, all’ altezza di Varedo: feriti un 16enne e l’ amica di 15 anni che viaggiava con lui in moto. Si sono scontrati con un’ auto proveniente in senso opposto, impegnata in una svolta a sinistra. Il ragazzo è stato ricoverato al Niguarda, ha riportato ferite alle gambe e un forte trauma cranico. Grave ma fuori pericolo l’ amica, trasportata al San Gerardo. LA SETTIMANA si è conclusa tragicamente per altri due motociclisti deceduti a pochi istanti l’ uno dall’ altro nella notte tra sabato e domenica in altrettanti incidenti assurdi. Falciati da due ubriachi. Poco dopo la mezzanotte un romeno ubriaco di 45 anni alla guida di un’ Audi ha imboccato contromano a tutta velocità la centrale via Umberto I, a Varedo, invadendo la corsia opposta e uccidendo Emanuele Antonio Gnoffo che stava rientrando alla sua abitazione. L’ uomo è volato sull’ asfalto ed è morto sul colpo. Il romeno, un operaio di Meda, è stato messo agli arresti domiciliari con l’ accusa di omicidio stradale. NEPPURE MEZZ’ ORA più tardi l’ altra tragedia, a Seveso. All’ incrocio tra via Vignazzola e via Cavalla, lo schianto causato da un operaio italiano che aveva bevuto troppo: per Matteo Ronzoni, padre di due figlie di 13 e 21 anni, in sella alla sua Harley Davidson insieme alla moglie, non c’ è stato nulla da fare. Rientravano insieme dopo un giro in Brianza. La donna è stata portata in ospedale. A chiudere la settimana nera, domenica alle 19 a Monza, lungo la Valassina, in direzione sud, all’ altezza dell’ uscita per viale Elvezia, l’ ennesimo incidente, che ha visto coinvolti un’ autovettura e una motocicletta. In sella a una Ducati, un 28enne e l’ amica di due anni più giovane. Il conducente è stato trasportato in codice rosso al San Gerardo. Più lievi le ferite riportate dalla 26enne, accompagnata al pronto soccorso in giallo al Niguarda di Milano. © RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox