13 Marzo 2020

«Servono serietà e responsabilità»

sospendere tutti i tributi, le cartelle esattoriali, i mutui e le aste giudiziarie
UNA lettera aperta per affrontare al meglio l’ emergenza. Il Codacons di Vibo si attiva perché il periodo che si sta vivendo è particolarmente delicato e ancora non si sa come evolverà. Ecco perché c’ è bisogno di responsabilità a partire dai cittadini fino alla politica. Ed ai primi, l’ organizzazione guidata dall’ avvocato Claudio Cricenti ricorda che «restare a casa è oggi l’ unica forma di opporsi e vincere una battaglia difficilissima contro un nemico invisibile che può annidarsi sul bancone del bar, sul cellulare, sul mancorrente di una scala o sul cancello di accesso a un parco. Chiediamo a tutti di essere seri e rispettosi pensando solo che se non lo fanno e un loro anziano padre o nonno (ma ora anche giovane figlio) si prende il virus non riesce a respirare va all’ ospedale della sua città e non trova un letto libero di terapia intensiva viene lasciato morire senza possibilità alcuna di salvarsi. Morirà – è l’ ulteriore monito rivolto soprattutto ai trasgresso ri – anche per colpa di chi ha sottovalutato e violato le regole». Rivolgendosi al governo nazionale il Codacons chiede la sospensione di tutte le bollette di utenze e cartelle esattoriali e quella dei mutui e degli affitti per chi autodichiara di avere interrotto il lavoro e la percezione della paga giurandolo sotto responsabilità penale. Si ritiene, inoltre, necessario «prevedere una direttiva alle banche per concedere a chi autodichiari di avere sospesa la paga o l’ attività della pic cola impresa un prestito di almeno 1000 euro al mese per tre mesi senza garanzie per la liquidità necessaria a pagare le spese inevitabili e di sopravvivenza». La terza richiesta riguarda l’ opportunità di bloccare tutte le aste giudiziarie come quelle che il «Consiglio del notariato continua tranquillamente a mandare avanti come se niente fosse». Al sindaco di Vibo, al quale l’ organizzazione rivolge un plauso per la costanza nell’ emanazione di provvedimenti stringenti, ed al presidente della Regione, si chiedono «ulteriori interventi e sforzi per assicurare il rispetto delle regole di incentivare ed incrementare i controlli per verificare la scrupolosa osservanza delle prescrizioni imposte dal Governo. Bisogna assicurare – ha aggiunto Cricenti – che i Vigili ed il personale posto a tali funzioni, siano posti nelle condizioni di operare con dotazioni a protezione della loro incolumità. Allo stesso modo, si chiede che tutti i presidi medici, il personale medico, gli infermieri e gli Oss, siano muniti di tutti le dotazioni a protezione della salute (mascherine, guanti, soluzioni disinfettanti…)». L’ ulteriore istanza avanzata al comune fa riferimento alla necessità di sospendere tutti i tributi, i canoni, le tasse, nonché le cartelle esattoriali». Infine un appello anche ai Media: «Rassicurino tutti che con questo sacrificio si potrà vincere il virus e che tutto tornerà come prima».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox