fbpx
12 Novembre 2015

Selvaggia Lucarelli: io e Gianni Morandi “cacciati” dal “Ricci”, il ristorante di Belen

Selvaggia Lucarelli: io e Gianni Morandi “cacciati” dal “Ricci”, il ristorante di Belen

La
blogger: allontanati dalla direzione del locale perché “non gradita in
questo locale”. Il Codacons: un esposto alla Guardia di Finanza contro i
gestori del locale per violazione delle norme sull’accesso dei clienti
ai pubblici esercizi

Milano, 12 novembre 2015 – Scoppia il caso al ristorante di Belen Rodriuguez, il “Ricci” di Milano. La vicenda è raccontata da Selvaggia Lucarelli attraverso la sua pagina Facebook. Ssecondo quanto riportato sul social, ieri la nota blogger e Gianni Morandi, che si erano incontrati al “Ricci” per un caffè (dopo la polemica innescata su un possibile social media manager dietro ai profili del socialissimo cantante) sarebbero stati allontanati dalla direzione del locale perché, come avrebbe riferito la cameriera, “la signora non è gradita in questo locale”. Secondo quanto riferito, alla base di tale decisione, vi sarebbe la forte antipatia nutrita da Belen Rodriguez nei confronti della Lucarelli.La disputa non è finita qui: stamattina Luca Guelfi, amico e socio di Belen nell’avventura della ristorazione, sul profilo ufficiale di Instagram del locale ha postato la foto di una mucca, scrivendo: “Cara Selvaggia Lucarelli, capisco il tuo rancore per il rimbalzo di ieri e ti ringraziamo per aver scritto… ‘Che tanto non ci avresti più messo piede dentro questo schifo di locale’. Cercheremo di sopravvivere comunque. Luca Guelfi”. Dal canto suo la blogger, punta sul vivo, sul suo profilo Facebook ha risposto riportando la foto e il commento di Guelfi e ha scritto a sua volta: “Ringrazio il social media manager nonché socio del locale di Belen per avermi dato della mucca (argomento molto caro a Belen quando parla di me). Del resto era anche quello che pubblicò la foto del barbone già in fila per entrare nel suo locale, non c’era da aspettarsi molto altro. Oh Belen, se vuoi ti faccio io da social media manager prima che con questo sfoggio di stile ti si svuoti il locale”. La Lucarelli conclude ironica: “Per il selfie riparatore di domani con Belen avvisatela che voglio 5000 euro”

L’ESPOSTO CODACONS – Il Codacons ha deciso di presentare un esposto alla Guardia di Finanza contro i gestori del locale per violazione delle norme sull’accesso dei clienti ai pubblici esercizi. Il Coordinamento delle Associazioni per la Difesa dell’Ambiente e dei Diritti degli Utenti e dei Consumatori, infatti, nella nostra ha specificato che “salvo quanto dispongono gli articoli 689 e 691 del codice penale, gli esercenti non possono, senza un legittimo motivo, rifiutare le prestazioni del proprio esercizio a chiunque le domandi e ne corrisponda il prezzo. Le violazioni, ai sensi dell’art. 221/bis, comma 1 del TULPS, sono soggette alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 516,00 a euro 3.096,00”. Per tale motivo il Codacons ha deciso di rivolgersi alla Guardia di Finanza, chiedendo di accertare i fatti e, in caso di violazione delle norme, elevare la prevista sanzione nei confronti dei gestori del ristorante Ricci, per aver illegittimamente allontanato clienti dal pubblico esercizio.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox