16 Maggio 2002

Segnala poca sicurezza a scuola…

Segnala poca sicurezza a scuola



Dirigente multata di 1023 euroCastel d`Ario


Danno e beffa: l`edificio è proprietà comunale

CASTEL D`ARIO. Aveva segnalato la mancanza di cartelli indicatori delle uscite di sicurezza nell`edificio scolastico. Ma per avere fatto fino in fondo il proprio dovere, una dirigente scolastica è stata multata di 1.023 euro. La vicenda, che ha il sapore della beffa e sta suscitando apprensione in tutto il mondo educativo, è accaduto alla media di Castel d`Ario.“Attraverso richieste verbali e scritte“ spiega la dirigente, la dottoressa Patrizia Graziani “ho ripetutamente sollecitato il Comune, proprietario dell`edificio che ospita la scuola media, ad installare l`obbligatoria segnaletica di sicurezza per potere ottener il certificato antincendio. Ma nel corso di 4 anni questa non è stata affissa. Nel maggio del 2001 ho inviato l`ennesima richiesta al sindaco, inoltrando la domanda per conoscenza ai Vigili del Fuoco. Questi ultimi, nel marzo scorso, hanno per questo effettuato un sopralluogo“.L`ispezione rileva diverse mancanze, come le scale strette, alcune porte tagliafuoco da sistemare e, appunto, la mancanza delle indicazioni relative alle uscite di sicurezza. Per queste ultime viene emesso un verbale ed il Comune provvede all`installazione. Tutto bene, dunque? “Purtroppo“ dice ora con amarezza la dirigente “non avevo capito di essermi autodenunciata. Il 24 aprile scorso mi viene notificata l`ammenda di 1.023,91 euro perché colpevole di mancata installazione della segnaletica. Si tratta di un`evidente contraddizione della normativa che individua nel capo d`istituto il responsabile per la sicurezza senza attribuirgli risorse e poteri per provvedere agli obblighi propri di un datore di lavoro. Oltre al danno, insomma, c`è la beffa che avrei probabilmente evitato se non avessi svolto in maniera scrupolosa e diligente il mio lavoro“. La dirigente ha presentato il 7 maggio scorso le proprie controdeduzioni ai Vigili, inviandole anche alla Procura della Repubblica. Nel frattempo i vigili hanno negato il rilascio del certificato di prevenzione incendi.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox