13 giugno 2018

Sedici euro per 2 aranciate? Il Codacons fa appello al presidente della Camera di Commercio

 

Scende in campo anche il Codacons, sull’ episodio che ha suscitato forti perplessità a Salerno. Una coppia di turisti, infatti, ha pagato 16 euro per due spremute di arance, in un bar di piazza della Concordia: ovviamente, dinanzi alla sorpresa, non sono mancati momenti di amarezza e discussione. La denuncia “Se la notizia è vera – e non abbiamo motivo perchè non lo sia – è una cifra davvero esagerata che se da un lato ha sorpreso e non poco la coppia, dall’ altro rischia di mettere in fuga i turisti che, prendendo spunto da questa notizia, nei prossimi giorni si guarderanno bene dal venire in città e se lo faranno, si guarderanno bene dal sedersi ad un bar o ad un ristorante”, si legge sulla nota del Codacons. Il Codacons sottolinea anche che ” ancora una volta certe categorie di commercianti di Salerno, sottovalutano l’ intelligenza dei clienti e pensano che siano ancora con la sveglia al collo. Già altre volte abbiamo sottolineato questo atteggiamento che purtroppo si ripete e porta discredito su tutta una categoria di lavoratori seri ed instancabili”. L’ appello dell’ avvocato Matteo Marchetti al Presidente della Camera di Commercio “Si faccia promotore di un’ azione moralizzatrice, chiamando gli esponenti delle Associazioni commercianti, che pure fanno parte della Camera di Commercio, a denunciare alla Procura, a sanzionare e a deprecare pubblicamente questi atteggiamenti nel rispetto dei propri iscritti onesti, dei turisti che pure portano ricchezza in una città “turistica”, dei cittadini e dei consumatori in generale e si deve evitare che il discredito cada su un’ intera città ed a seguire su un’ intera regione e poi su tutto il sud, le azioni che la Camera di Commercio intraprenderà e a seguire delle associazioni di categoria potranno essere da esempio in tutta Italia”.