18 Gennaio 2006

“Se la tassa da versare è irrisoria non scatti il blocco della casa“

Ipoteche e fermi amministrativi: quelli attuati da Gestline sono o non sono proporzionati al debito del contribuente, visto che si tratta di provvedimenti cautelativi che il concessionario adotta per garantire l`ente creditore, per esempio il Comune, nel caso di multe non pagate? Le associazioni dei consumatori dicono che no, spesso ipoteche e fermi non sono affatto proporzionati, tanto è vero che l`avvocato Diana Barrui del Codacons difende alcuni cittadini che hanno fatto ricorso al giudice. Gestline sostiene invece che ipoteche e fermi siano “sempre legittimi e proporzionati“. Legittimi perché“previsti dalla legge“ quando i contribuenti morosi si ostinano a non pagare. Proporzionati perché “attuati secondo le regole, cioé, nel caso dell`ipoteca, nella misura del doppio del valore del debito“. Eppure il prefetto, Giuseppe Romano, ha riconosciuto che “casi di sproporzione“ si siano verificati eccome. “Errori singoli“, ribatte il concessionario, che si impegna a rimediare in tempo reale. La veritàè che Gestline, denunciano le associazioni dei consumatori, “quando iscrive ipoteca su un immobile o dispone il fermo amministrativo di un veicolo non perizia il valore del bene“, ma “decide da sola, senza sentire il parere di un perito, quindi in maniera discrezionale e talvolta ingiusta“. Giordano Popoli, direttore di Gestline a Genova, replica: “La legge non ci obbliga a periziare il bene. E se lo facessimo, su chi cadrebbe il costo della perizia? Sul contribuente, peggiorando la situazione“. Ma a quale titolo, in base a quale informazione oggettiva, il concessionario stabilisce quanto vale l`appartamento di Tizio? “Ci riferiamo ai valori catastali – risponde Popoli – maggiorati del venti per cento, come prevede la legge“. E poiché i valori catastali, com`è noto, spesso non corrispondono affatto ai valori di mercato, capita che Gestline ipotechi più alloggi o più terreni a fronte di estimi bassi. Se poi il debitore che subisce ipoteca, l`alloggio in questione non lo possiede per intero (ne possiede un quarto insieme a tre fratelli) o peggio lo possiede già gravato da un`altra ipoteca (per esempio quella della banca a garanzia del mutuo), l`intervento di Gestline diventa ancora più incisivo. “L`alloggio – aggiunge Popoli – viene pignorato e venduto solo quando il debito è superiore a ottomila euro“. Per i fermi dei veicoli, invece, “la legge non prevede tetti minimi, né tutele per chi usa l`auto per lavoro“. I consumatori sostengono il contrario, sulla base del codice civile. “La normativa che regola il nostro settore deroga al codice civile“, ribatte il concessionario. Di certo il sistema ha prodotto risultati positivi, per chi deve incassare i crediti. Rispetto al 2004, nel 2005 Gestline ha incrementato la riscossione del 35% da gennaio a marzo, del 32% da aprile a giugno, del 233% da luglio a settembre e del 51% nei mesi di ottobre e novembre.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox