6 Marzo 2020

Scuole chiuse per coronavirus: “Le famiglie hanno diritto al rimborso di rette e servizio mensa”

 

Con le scuole chiuse per coronavirus che fine faranno le rette già pagate per asili e mense? Se lo chiede il Codacons che sta preparando un modulo attraverso il quale i genitori possono chiedere alle strutture scolastiche il rimborso parziale di quanto versato. “Il Codacons – si legge in una nota stampa – sta ricevendo nelle ultime ore centinaia di proteste da parte di genitori che, a seguito della chiusura delle scuole varata dal Governo a causa dell’ emergenza coronavirus, non si sono visti riconosciuti rimborsi per i costi scolastici sostenuti”. “Governo dia indicazioni in merito o faremo ricorso” L’ associazione che tutela i consumatori ricorda che mediamente una famiglia italiana spende quasi 400 euro al mese per mandare all’ asilo i propri figli e chiede al Governo di “varare disposizioni precise in merito”. Inoltre, si legge ancora, i comuni e le strutture private vengono diffidati “a disporre immediatamente rimborsi (anche sottoforma di bonus o sconti sui prossimi pagamenti) di rette e mense in favore delle famiglie che hanno figli iscritti all’ asilo. In caso di rifiuto, l’ associazione è pronta a presentare in tutta Italia una valanga di ricorsi contro asili privati e amministrazioni comunali”. Il modulo per chiedere il rimborso sarà disponibile nelle prossime ore sul sito dell’ associazione. “Le rette per gli asili privati e comunali e quelle per il servizio di refezione scolastica devono essere rimborsate alle famiglie proporzionalmente al periodo di chiusura delle strutture -spiega il presidente Carlo Rienzi – I genitori sono già oggi costretti a fare i salti mortali per accudire i propri figli, o spendere soldi per baby sitter, e non riconoscere loro il rimborso cui hanno diritto rappresenterebbe un ingiusto danno economico”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox