10 Marzo 2021

SCUOLE A RISCHIO, CODACONS: DATI DISASTROSI. SU MANCATI INTERVENTI PRESENTIAMO ESPOSTO A CORTE DEI CONTI

    MAGISTRATURA ACCERTI DOVE SONO FINITI FONDI DESTINATI ALLA MESSA IN SICUREZZA DEGLI ISTITUTI

    I dati sulla sicurezza delle scuole diffusi oggi da Legambiente non solo sono disastrosi, ma dimostrano un errato utilizzo delle risorse pubbliche su cui ora dovrà fare chiarezza la Corte dei Conti. Lo afferma il Codacons, che annuncia un ricorso alla magistratura contabile sulla mancata realizzazione di interventi per gli istituti scolastici.
    “Oggi 2 scuole su 3 che si trovano in area sismica non dispongono della apposita certificazione anti-sismica, con la conseguenza che milioni di studenti corrono oggi giorno rischi elevatissimi sul fronte della sicurezza – afferma il presidente Carlo Rienzi – Una beffa per le famiglie italiane, considerato che i vari governi che si sono succeduti negli anni avevano promesso risorse per la messa in sicurezza degli istituti, che ancora oggi risultano non a norma e quindi fuorilegge”.
    E il Codacons punta il dito proprio sui mancati interventi e sull’errato utilizzo elle risorse pubbliche.
    “Vogliamo capire dove sono finiti i soldi destinati alla messa in sicurezza degli istituti scolastici, considerato che in sette anni meno della metà dei progetti finanziati per l’edilizia scolastica è stato concluso – prosegue Rienzi – In tal senso il Codacons presenta un esposto alla Corte dei Conti, affinché apra una indagine sulla vicenda accertando eventuali usi illeciti delle risorse pubbliche”.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox