13 Luglio 2011

Scuola, via libera a 67mila assunzioni dal primo settembre

Scuola, via libera  a 67mila assunzioni  dal primo settembre
  Immessi in ruolo 30.482 docenti e 36.488 ausiliari tecnici e amministrativi: è il risultato di un incontro a Palazzo Chigi con i sindacati

 
Via libera a 67 mila assunzioni nella scuola dal prossimo 1 settembre. Verranno immessi in ruolo 30.482 docenti e 36.488 ausiliari tecnici e amministrativi (Ata). È il risultato dell’incontro appena conclusosi a Palazzo Chigi tra il sottosegretario Letta, i ministri Brunetta e Gelmini e i sindacati confederali e di categoria.
Il numero delle assunzioni che hanno ricevuto il disco verde è stato riferito dai sindacati al termine del breve incontro svoltosi alla Presidenza del Consiglio. “Entro il 31 agosto – ha spiegato il segretario generale della Flc-Cgil, Mimmo Pantaleo – dovranno essere fatte le nomine in modo che da settembre tutti gli insegnanti siano in cattedra”.
Ora partirà la procedura all’Aran, con l’auspicio di chiudere la trattativa entro la fine del mese.
Codacons: “I docenti vogliono altre garanzie”
“Si tratta di un risultato importante, raggiunto anche grazie alla class action contro i ministri Gelmini e Brunetta presentata dalla nostra associazione in favore dei precari della scuola – spiega il presidente del Codacons Carlo Rienzi – i docenti, tuttavia, pretendono ulteriori garanzie: oltre all’assunzione, lo Stato deve riconoscere loro gli scatti di anzianità e le differenze retributive, così come sancito da diverse sentenze dei Tribunali”. Il Codacons ricorda ai precari della scuola che numerosi giudici in tutta Italia si sono espressi in favore dei docenti e che, aderendo ai ricorsi promossi dall’associazione, è possibile ottenere, oltre la conversione a tempo indeterminato della propria posizione lavorativa, anche il risarcimento per le minori retribuzioni percepite negli anni

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox