31 Agosto 2022

SCUOLA: SU CONCORSO PER DOCENTI CONSIGLIO DI STATO RIMANDA DECISIONE AL TAR

     

     

    Il Consiglio di Stato decide di non decidere in merito al concorso per la scuola, e rimette la questione nella mani del Tar del Lazio che dovrà pronunciarsi il prossimo 8 novembre sull’esclusione di 400 precari dagli orali del concorso a cattedra.
    Lo rende noto il Codacons, che aveva proposto ricorso sul caso del concorso ordinario per titoli ed esami, finalizzato al reclutamento del personale docente per posti comuni e di sostegno nella scuola secondaria di primo e secondo grado varato dal Ministero dell’istruzione col decreto n. 23 del 5/01/2022.
    Un concorso che, sosteneva l’associazione nel suo ricorso, è stato basato su una prova preselettiva a quiz in sostituzione della normale prova scritta, contenente errori e irregolarità che hanno pesantemente danneggiato i candidati, al punto che solo il 10% dei docenti ha superato i quiz passando all’esame orale, con la conseguenza che migliaia di cattedre rimarranno scoperte a settembre.
    La VII sezione del Consiglio di Stato (Pres. Lipari, Rel. De Bernardinis), ha ritenuto però di non accogliere le istanze dei 400 candidati esclusi, “Considerato che l’istanza cautelare si mostra sfornita di periculum in mora, in ragione dell’avvenuta fissazione, da parte del primo giudice, del merito del ricorso all’udienza pubblica dell’8 novembre 2022” – scrivono i giudici.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox