10 Maggio 2012

Scuola Bacone, servite mozzarelle blu

Scuola Bacone, servite mozzarelle blu
La presidente di Milano Ristorazione: “Potrebbe trattarsi di Pseudomonas
fluorescens”. I genitori vorrebbero comunque saperne di più e il prima
possibile.

    
se ne sono accorte le mamme volontarie della commissione mensa presenti a scuola Scuola Bacone, servite mozzarelle blu La presidente di Milano Ristorazione: “Potrebbe trattarsi di Pseudomonas fluorescens”. I genitori vorrebbero comunque saperne di più e il prima possibile Una mozzarella blu in una foto d’ archivio MILANO – “Oggi alla mensa della scuola hanno servito mozzarella blu”. Il messaggio è rimbalzato martedì fra i genitori delle elementari Bacone, allertati dalle mamme volontarie della commissione mensa presenti a scuola all’ ora del pasto. I bocconcini colorati sono stati intercettati, prelevati e mandati al laboratorio di analisi dall’ ispettore di Milano Ristorazione, la società che gestisce le mense scolastiche. In attesa dei risultati la presidente Gabriella Iacono ha anticipato alle famiglie che “potrebbe trattarsi di Pseudomonas fluorescens, un batterio non patogeno, cioè non pericoloso per la salute del consumatore, la cui presenza è responsabile del viraggio del colore naturale del prodotto dal bianco al blu, unica modificazione indesiderata del prodotto”. I genitori vorrebbero comunque saperne di più e il prima possibile. “Non possiamo dire quanti bambini hanno mangiato la mozzarella colorata. Quando ci siamo accorti di quelle macchie azzurre abbiamo chiesto alle scodellatrici di ritirarla dai tavoli ma erano stati serviti 465 bambini, in due refettori, qualcuno aveva già finito. Alla fine hanno trovato tre piatti con i bocconcini blu e quelle porzioni sono state mandate in laboratorio”, ha raccontato la mamma della commissione mensa di turno ieri. Secondo Milano Ristorazione “l’ anomalia, consistente in un puntino di colore blu, ha riguardato un solo pezzo di grammi trenta. E i pezzi distribuiti in quella giornata sono stati 83.300 pari a 2.500 chili di mozzarella. Comunque, a titolo cautelativo, tutta la partita è stata bloccata”. Altre informazioni raccolte da MiRi: “Le mozzarelle, di latte italiano, sono fornite da un produttore di Torino. Arrivano al nostro magazzino centrale di Linate dove vengono svolti controlli a campione e quindi consegnate alle scuole nei contenitori termici dell’ azienda fornitrice. Ai bambini delle materne vengono serviti due bocconcini da trenta grammi, tre alle elementari e quattro alle medie e agli adulti”. La preside della Bacone ha chiesto alle famiglie di segnalare eventuali malesseri dei bambini. Nella giornata di ieri nessun allarme. Ma si attendono i risultati delle analisi in corso all’ Istituto zooprofilattico. “Dopo gli scarafaggi trovati morti nei locali gestiti da Milano Ristorazione, sempre all’ interno della scuola di via Matteucci, è la volta delle mozzarelle blu” ha dichiarato il presidente del Codacons, avvocato Marco Maria Donzelli. “Anche se non ci sono pericoli per la salute dei bambini, è evidente che i genitori hanno diritto di chiedere i danni a Milano Ristorazione per quanto accaduto, fosse solo per l’ ansia e la preoccupazione”, consiglia Donzelli.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox