8 Gennaio 2020

Scrutatori, le nomine creano polemiche

Si è tenuta nel giorno dell’ Epifania la nomina dei 376 scrutatori per le elezioni regionali del 26 gennaio. La commissione elettorale di Palazzo de Nobili, presieduta dall’ assessore ai Servizi demografici Alessandra Lobello, ha effettuato la nomina dei titolari che saranno impegnati nei novantuno seggi ordinari e nei sei seggi speciali distribuiti sul territorio comunale. Gli elenchi dei nominativi possono essere consultati sul portale web del Comune. Erano presenti anche gli altri componenti della commissione elettorale – Eugenio Riccio, Andrea Amendola e Ezio Praticò – e il funzionario del settore, Franco Catanzaro, in qualità di segretario. Contestualmente, si è proceduto inoltre a stilare un elenco di 50 scrutatori supplenti. Le lettere di nomina saranno notificate nei prossimi giorni al domicilio comunicato all’ atto della domanda presentata dagli aspiranti scrutatori. La funzione degli scrutatori, ha ricordato il funzionario Catanzaro, è obbligatoria salvo grave impedimento che deve essere comunicato per iscritto all’ ufficio elettorale, entro 48 ore dalla notifica della nomina, per non incorrere nelle specifiche sanzioni previste per legge. Intanto ieri il Codacons, con il vicepresidente nazionale Francesco Di Lieto, ha aperto un fronte polemico sulle nomine. «Scorrendo la graduatoria – afferma l’ esponente dell’ associazione – saltano all’ occhio singolari omonimie. Un tripudio di parenti e amici che, ovviamente, per semplice combinazione sono risultati “favoriti” anche per arrabattare poco più di 100 euro». Il Codacons vuole in particolare sapere quale sia stata la procedura di nomina seguita: «Se ci sia stato sorteggio o la selezione sia stata affidata all’ intuito di rappresentanti comunali va reso noto. In quest’ ultimo caso – evidenzia il vicepresidente Di Lieto – è bene chiarirlo, non sarebbe certo uno scandalo, visto che la legge consente la nomina. Resta però l’ amaro in bocca. Non si è persa l’ occasione – conclude – per replicare quel familismo amorale che caratterizza tanti, troppi aspetti della vita della nostra regione».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox