29 Aprile 2015

Scontro fra 2 tram sulla Prenestina secondo incidente in quattro giorni

Scontro fra 2 tram sulla Prenestina secondo incidente in quattro giorni
Venerdì sera la collisione tra l’ 8 e il 982 I video confermano: il bus passò col rosso.

   

CECILIA GENTILE È SUCCESSO ancora. Due mezzi del trasporto pubblico della capitale si sono scontrati di nuovo. E anche stavolta ci sono stati feriti, sette in tutto, anche se lievi. Di nuovo i passeggeri a bordo hanno avuto paura e hanno rischiato di concludere drammaticamente il loro viaggio. La collisione è avvenuta intorno alle 13 di ieri sulla Prenestina, all’ altezza del civico 782. Mentre le immagini delle telecamere di videosorveglianza dicono che l’ incidente di venerdì scorso tra un tram e un bus sulla Gianicolense, con nove feriti, è stato provocato dall’ autobus che è passato con il rosso. Una conferma alle dichiarazioni dei testimoni sentiti immediatamente dopo lo scontro. Le immagini delle telecamere passate al vaglio dei vigili urbani che stanno indagando mostrano chiaramente che il bus, il 982, ha girato con il semaforo rosso. Quella di venerdì è stata una collisione violenta, con quattro viaggiatori portati all’ ospedale in codice rosso e i due mezzi completamente sventrati. Coinvolti un tram 8 e un bus della linea 982, gestita da Roma Tpl. Entrambi i mezzi erano diretti verso il centro. Il 982 doveva girare a sinistra attraversando i binari per proseguire la sua corsa. Secondo una prima ricostruzione, adesso confermata dalle telecamere, l’ autista non si accorge del semaforo rosso e attraversa l’ incrocio mentre sta passando il tram. Il bus sbanda, si scontra con una Toyota Yaris in marcia che fa un testacoda, una Audi parcheggiata davanti a una filiale della Bnl che viene catapultata contro i cassonetti e poi si infila nel muso del tram. Davanti agli occhi dei romani l’ immagine per niente rassicurante di un trasporto pubblico devastato: un ammasso di lamiere, il fanale destro e tutta la cabina anteriore del tram accartocciati, i finestrini di entrambi i mezzi frantumati con un tappeto di vetri in terra, tutta la fiancata sinistra dell’ autobus sventrata. La polizia manda volanti per bloccare la folla, arrivano anche i carabinieri e poi i vigili urbani. C’ è stato bisogno dell’ intervento dei vigili del fuoco per tirare fuori i passeggeri rimasti intrappolati nei mezzi. E poi delle ambulanze per portarne nove all’ ospedale: al Fatebenefratelli e al San Giovanni due codici gialli l’ uno, al San Camillo due uomini e una donna in codice rosso e due uomini in codice giallo. Tra i feriti anche i due autisti. La donna in stato di amnesia. «È evidente che ormai sui mezzi pubblici c’ è un problema di sicurezza, spesso per la disattenzione e la negligenza degli autisti – denuncia Carlo Rienzi, presidente del Codacons – Ma sulla sicurezza non ci devono essere deroghe. Cosa stava facendo l’ autista passato con il rosso? Forse parlava al cellulare? L’ Atac e il Comune, come Roma Tpl, devono prendersi le loro responsabilità: i controlli sul personale devono essere costanti. Altrimenti, oltre al risarcimento per i danni subiti, c’ è spazio anche per le denunce penali. Noi siamo disponibili». © RIPRODUZIONE RISERVATA

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox