11 Dicembre 2013

Sconti e promozioni in centro i regali si fanno in clima di “saldi”

Sconti e promozioni in centro i regali si fanno in clima di “saldi”

EMPOLI I saldi invernali inizieranno il 4 gennaio, come da calendario, anche se, qualcuno, ad Empoli è praticamente partito con gli sconti, probabilmente a causa della crisi che morde ancora forte: si tratta delle molte catene presenti nel Giro (profumeria, abbigliamento) che già in questi giorni stanno offrendo promozioni molto vantaggiose, nonostante manchino ancora oltre venti giorni ai saldi. Non sono, comunque, saldi, piuttosto offerte molto convenienti e legate soltanto ad alcuni prodotti. Per fare qualche esempio: c’ è chi fa un ampio sconto sul secondo profumo (il 40% a Mariannaud), chi mette in vetrina a prezzi scontati di intimo del 20-30% (Yamamay), oppure chi, come Benetton (abbigliamento da bambino), ha in bella vista un cartello che indica riduzioni dei prezzi del 20-30%. E c’ è chi, infine, come Marco Morelli di Benetton (abbigliamento per adulti), sottolinea che «non applicherà nessuno sconto, seguendo la politica aziendale e le norme legislative, per cui, le vendite promozionali nei 30 giorni precedenti i saldi non sono permesse, pena una sanzione amministrativa». Visitando alcune attività commerciali, molti dipendenti non rilasciano volentieri dichiarazioni rispetto alla scelta di ridurre i prezzi prima di Natale. E in una catena di gioielleria la reticenza arriva al massimo con un netto rifiuto di rispondere. Quello che emerge comunque è la confusione generale sulle politiche adottate sui prezzi dei prodotti. Le catene – anche se non tutte – sembrano essersi portate avanti e, pur facendo numerose promozioni lungo tutto l’ anno, non si sono quindi fermate nemmeno in questo periodo, abbassando i prezzi nel periodo teoricamente più ricco e florido per loro, quello degli acquisti natalizi. Mentre le realtà piccole al momento sembrano preferire aspettare il 4 gennaio, data d’ inizio dei saldi invernali. Confesercenti, di fronte a queste riduzioni, storce la bocca. Il responsabile Lapo Cantini ha precisato che «le vendite promozionali sono proibite nel periodo pre-saldi, in particolare nei 30 giorni precedenti, sottolineando che i saldi partono già troppo presto: « Stiamo partendo con troppo anticipo – sottolinea – se poi ci mettiamo anche a fare della concorrenza sleale non facciamo che peggiorare la situazione. Inoltre sono previste delle sanzioni amministrative». «Anche il 3×2 – spiega Cantini – per fare un esempio, non si può fare in questo momento. La torta – conclude – è già piccola, evitiamo di colpirci fra noi commercianti». La posizione dell’ assessore. Arianna Poggi, assessore alle attività produttive, ha sostanzialmente confermato le parole di Cantini: « Bisogna distinguere – sottolinea – tra chi fa vendite promozionali di per sé e chi le fa per cessazione attività o rinnovo locali. Nel primo caso non sono permesse, nel secondo si. Pertanto un negozio d’ abbigliamento che ora per esempio sconta i propri prodotti senza avere uno dei motivi sopracitati rischia una sanzione amministrativa, in quanto i vigili urbani stanno già controllando per accertare eventuali violazioni». Un autogol per i commercianti o un vantaggio? Il periodo economico attuale non è di migliori, si sa, e quindi qualcuno pare aver preferito iniziare a vendere prima, seppur a prezzi scontati, invece di rischiare di rimanere a bocca asciutta più avanti visto che, come precisa il Codacons « 7 italiani su 10 hanno ammesso che saranno molto parsimoniosi e sobri negli acquisti a causa della crisi». Pertanto c’ è il rischio di passare un natale da “vacche magre” anche quest’ anno, motivo per cui molte catene e commercianti sono partiti con gli sconti prima del tempo. Diversa, invece, è la situazione per chi sconta non potendolo fare, poichè si rischia la sanzione amministrativa. Ma anche qui il discorso è ampio in quanto qualcuno potrebbe fare un calcolo tra costi (la sanzione) – benefici (i maggiori introiti), optando per il rischio di essere multati. Marco Sabia ©RIPRODUZIONE RISERVATA.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox