31 Maggio 2019

Scivola sui binari e muore incastrata sotto la metro

lo, era venuta nella capitale proprio per risolvere una questione relativa al suo permesso di soggiorno. Dopo l’ appuntamento era entrata in metro diretta a Termini, per poi far ritorno a casa. Ad accorrere fuori la fermata della metro amici e parenti. Lacrime e urla di disperazione quando è uscita la salma. Decine di persone con le mani sul volto hanno iniziato a piangere e urlare, qualcuno ha anche cercato di avvicinarsi. «Non meritava di morire così» ha detto qualcuno. Mentre un conoscente ha raccontato: «Aveva problemi di vista e non vedeva bene. Forse è scivolata per questo motivo». Ad esprimere il «più profondo cordoglio» alla famiglia è stata l’ assessore alla Mobilità di Roma Linda Meleo. «Quanto accaduto alla metro Lepanto è un’ orribile tragedia e lascia senza parole. I filmati sono nelle mani degli inquirenti e le autorità competenti hanno avviato le indagini del caso» ha scritto su twitter. Mentre il Codacons chiede di adottare misure di sicurezza per evitare il ripetersi di casi analoghi. «Sono troppi gli incidenti e i suicidi che si verificano nelle stazioni della metro capitolina – afferma il presidente Carlo Rienzi -. Episodi tragici che possono essere evitati e che hanno ripercussioni enormi per il servizio, interrotto per ore per gli accertamenti di rito. Chiediamo di dotare le linee A e B della metro di barriere di sicurezza identiche a quelle installate sulla linea C e nelle stazioni metropolitane di altri paesi europei». Dopo l’ incidente la tratta da Termini a Battistini è stata rimasta interrotta per ore e l’ Atac ha attivato il servizio di bus sostitutivi.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox