29 Agosto 2009

Scippano una turista olandese, le fratturano la spalla

Radiografie sottobraccio, canottiera nera e pantaloncini beige, un tutore che le blocca la clavicola destra, Susanne lascia l´hotel Quinto Canto di corso Vittorio Emanuele. è insieme alla sua amica con la quale aveva progettato il viaggio in Sicilia che terminava proprio oggi. Susanne, 28 anni, olandese, è l´ultima turista straniera vittima di uno scippo violento. Un ragazzo in scooter due sere fa l´ha aggredita davanti a piazza Bellini alle 20 strappandole la borsa e facendola cadere a terra. La ragazza ne avrà per 30 giorni. Nella borsa Susanne aveva il suo cellulare e 35 euro. La turista non parla italiano e solo dopo avere raggiunto l´ospedale più vicino, il Policlinico, i medici sono riusciti a comprendere l´accaduto e ad informare la polizia. «Voglio solo riposare e dimenticare tutto», ha detto lasciando l´hotel. Il proprietario del Quinto Canto, Giovanni Ruisi, non nasconde che «questi episodi danneggiano chi lavora nel turismo, al pari di incuria e abbandono». Sull´episodio indaga la squadra mobile. Poco tempo fa un altro episodio simile con una bambina finlandese ferita durante una rapina alla madre davanti al San Paolo Palace. Il questore Alessandro Marangoni ha espresso il suo rammarico. «Episodi di questo genere colpiscono per la modalità particolarmente brutale, ma – aggiunge – rispetto agli ultimi due anni, gli scippi sono in netta diminuzione con l´intensificazione dei servizi preventivi messi in campo dalla questura».  Insorge il Codacons: «A Catania e Palermo sia dichiarato lo stato di emergenza scippi». E proprio ieri sera, in via Torino, l´ultima aggressione. Una ragazza di 17 anni è stata rapinata da un extracomunitario che l´ha ferita a una mano con un taglierino per rubarle il cellulare.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox