24 Novembre 2021

SCIOPERO TASSISTI, CODACONS: PROTESTA SBAGLIATA. INDISPENSABILE ADEGUARE NORMATIVA A NUOVI STRUMENTI TECNOLOGICI O SI RISCHIA MEDIOEVO NEL TRASPORTO NON DI LINEA

     

    MA DIRITTI DEI TASSISTI E SICUREZZA DEGLI UTENTI DEVONO ESSERE GARANTITI

    Lo sciopero odierno dei tassisti è una protesta sbagliata che non fa bene ai consumatori. Lo afferma il Codacons, che sottolinea come in tema di trasporto pubblico non di linea le attuali normative siano obsolete e inadeguate e come appaiono necessari provvedimenti per adattare il servizio alle nuove opportunità offerte dalla moderna tecnologia.
    Il comparto del trasporto pubblico non di linea non può rimanere fermo al Medioevo e riteniamo sia possibile, così come hanno fatto altri paesi, coniugare il servizio tradizionale con le possibilità offerte dalle piattaforme tecnologiche – spiega il Codacons – Una misura che i tassisti non devono leggere come una minaccia proclamando scioperi e proteste, e che potrebbe avere effetti positivi sulla concorrenza e sull’occupazione, incrementando le possibilità di scelta per gli utenti.
    Un simile provvedimento, ovviamente, dovrà tenere conto dei diritti dei conducenti dei taxi che devono essere garantiti dal Governo attraverso misure eque e rispettose dei diversi interessi in gioco, e della sicurezza degli utenti che utilizzano il trasporto pubblico non di linea, affinché si evitino liberalizzazioni selvagge – conclude il Codacons.

     

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox