30 Maggio 2016

Sciopero dipendenti Ama a Roma: spazzatura in strada

Sciopero dipendenti Ama a Roma: spazzatura in strada
Codacons denuncia: spettacolo indecoroso, problemi sanitari

Roma, 30 mag. (askanews) – Immediati gli effetti a Roma dello sciopero di 24 ore indetto dai dipendenti di Ama: i rifiuti si stanno progressivamente ammassando lungo le strade, anche in pieno centro. Lo sciopero è stato indetto dalle organizzazioni sindacali del settore pubblico di igiene ambientale per l’intera giornata e, per i dipendenti Ama, l’astensione è iniziata con il primo turno di oggi per concludersi intorno alle 4.30 di domani mattina.

Il Codacons è già sul piede di guerra: “stiamo ricevendo da questa mattina le segnalazioni dei cittadini che denunciano la presenza massiccia di spazzatura in strada. E’ uno spettacolo indecoroso, che potrebbe peggiorare nelle prossime ore e portare a possibili conseguenze sul fronte igienico-sanitario. La presenza massiccia di sacchi della spazzatura in strada, infatti, lasciati ore e ore a marcire sotto il sole, favorisce il proliferare di insetti e topi vettori di numerose infezioni, e potrebbe generare addirittura epidemie tra la popolazione. Temiamo che nelle prossime ore la situazione possa peggiorare e degenerare, per questo abbiamo presentato poco fa un esposto alla Procura di Roma chiedendo di aprire una indagine in relazione a possibili reati sul fronte sanitario e ambientale e per il rischio di diffusione di epidemia”, conclude il presidente del Codacons Carlo Rienzi.

Lo sciopero dei del settore è indetto, ricordano Cgil Fp, Fit Cisl, Uil Trasporti e Fiadel, per chiederere il #Contrattosubito. “L’agitazione – concludono i sindacati – rischia di essere un punto d’inizio di una mobilitazione che, senza concreti passi in avanti, registrera’ ulteriori giornate di protesta sino allo sblocco della trattativa”.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox