16 Luglio 2005

Sciopero dei trasporti: adesione quasi al 100%

Sciopero dei trasporti: adesione quasi al 100%

16 Luglio 2005 BUS E METRO FERMI OVUNQUE Sciopero dei trasporti: adesione quasi al 100% a Roma. Il venerdì di cittadini e pedoni è stato durissimo: lo sciopero nazionale degli autoferrotranvieri è infatti pienamente riuscito. Adesioni al cento per cento quasi dovunque (lo ammettono le stesse aziende), traffico paralizzato, cittadini esasperati. Ma l`astensione ha osservato scrupolosamente le fasce orarie indicate alla vigilia della protesta proclamata da Filt Cgil, Fit Cisl e Uilt. Lo sciopero dei circa 115 mila autoferrotranvieri in difesa della loro indennità di malattia, contro i tagli praticati dalle aziende, ha raccolto per una volta il plauso dei Cobas, che si sono schierati a fianco dei sindacati confederali. “La risposta degli autoferrotranvieri è un chiaro segnale“, commenta il Coordinamento nazionale dei sindacati di base: “i lavoratori non intendono cedere i propri diritti“. Dopo lo sciopero riprenda il tavolo di confronto: lo chiedono i sindacati, concordano Asstra e Anav in rappresentanza delle oltre 1.200 aziende del trasporto pubblico locale, e lo auspicano i rappresentanti del governo. Ma sul pagamento dei giorni di malattia le divergenze tra sindacati e aziende sono ampie. È la terza protesta degli addetti in difesa del trattamento malattia. Nel caso di un mese di malattia, il nuovo regime falcidia la busta paga del quaranta per cento. Cosa che al governo pare cosa buona e giusta: i sottosegretari Sacconi e Uggè (Trasporti) parlano di “vecchi privilegi“. E il Codacons sprona i cittadini danneggiati a chiedere i danni alle aziende, protestando anche per la carenza dei taxi. […]

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox