5 Luglio 2002

SCIOPERO DEI CONSUMI: ECCO I RISULTATI DELL?INCONTRO TRA L?INTESA DEI CONSUMATORI E L?ISTAT

SODDISFAZIONE DEI RAPPRESENTANTI DELL?INTESA PER LA SENSIBILITÀ MOSTRATA DALL?ISTAT RISPETTO AD UNA POSSIBILE RICOMPOSIZIONE DEL PANIERE E DALLE PRIME RILEVAZIONI RISULTA CHE 1 CITTADINO SU 4 SI E? ASTENUTO DAL FARE ALMENO UN ACQUISTO. DOMANI VERRANNO DIFFUSI I DATI UFFICIALI SULLO SCIOPERO

A conclusione del sit-in di protesta indetto dalle quattro associazioni dell?Intesa dei consumatori ? Adoc, Adusbef, Codacons, Federconsumatori ? e svoltosi con successo questa mattina a Roma sotto la sede dell?Istat, i rappresentanti dei consumatori sono stati ricevuti in un incontro formale dai dirigenti dell?Istituto di ricerca guidato dal Direttore generale (Dott. Perrone). I motivi della protesta (che si svolgeva in contemporanea con lo sciopero nazionale dei consumi a cui, secondo le prime rilevazioni provenienti dalle maggiori città italiane, avrebbe partecipato almeno 1 consumatore su 4, astenendosi dal fare almeno un acquisto), che nasce dalla forte discrepanza fra l?inflazione percepita dai consumatori e quella rilevata dall?Istat, sono stati ascoltati con attenzione dai dirigenti dell?Istituto che, con questo gesto di apertura hanno mostrato sensibilità rispetto al problema del diverso grado di vulnerabilità che i cittadini possono avere rispetto all?aumento dei prezzi. Queste in sintesi le richieste dei rappresentanti dell?Intesa all?Istat:


  • Conoscere nel dettaglio le voci che compongono il paniere, giudicate inadeguate rispetto alla stratificazione e composizione attuale della società;
  • Calendarizzare incontri periodici per iniziare un comune lavoro sui criteri di rilevazione del paniere stesso;
  • Inserimento dei rappresentanti dei consumatori nelle Commissioni nominate dall?Istat;
  • Richiesta formale perché siano accessibili a tutti i dati disaggregati che compongono il paniere




Al termine dell?incontro i rappresentanti delle associazioni dei consumatori si sono detti soddisfatti dell?apertura mostrata dai dirigenti Istat rispetto a queste problematiche, preannunciando prossimi incontri con l?Istituto Statistico nazionale, che possano chiarire al meglio i metodi adottati per le rilevazioni, rendendo trasparenti procedure e metodi di rilevazione del paniere.

Da segnalare inoltre le lamentele giunte alle 4 associazioni da parte di cittadini che non erano a conoscenza della sciopero, ma che avrebbero voluto aderire alla protesta.



















Codacons




Adoc




Adusbef




Federconsumatori




Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox