17 Novembre 1999

?SCIOPERO BENZINAI: DENUNCIA ALLE PROCURE DI TORINO, MILANO E ROMA”

    IL CODACONS AVEVA GIA’ DENUNCIATO I BENZINAI ALLA COMMISSIONE DI GARANZIA. L’ASSOCIAZIONE INSISTE PER LA SEPARAZIONE TRA PRODUTTORI E DISTRIBUTORI SI? ALLA LIBERALIZZAZIONE: PUNTI VENDITA DRUGSTORE NOTTURNI PER IL RIUTILIZZO DEL PERSONALE, NIENTE LIMITI DI ORARIO, LIBERTA? DI APPROVVIGIONARSI DOVUNQUE

    L?associazione insiste per arrivare alla separazione tra produttori e rete di distribuzione e vendita, unica reale misura per far calare il prezzo (come è dimostrato dal fatto che i benzinai indipendenti vendono la benzina già oggi 100 lire in meno).
    Occorre poi aumentare i self-service ed eliminare tutti i vincoli di orario riutilizzando il personale in drugstore aperti 24 ore su 24 come in tutto il mondo.
    Un esposto alla Commissione di Garanzia per la regolamentazione dello sciopero, era già stata inviato dall’associazione per chiedere di sanzionare i benzinai. Oggi invece, sempre il Codacons ha fatto una denuncia alle Procure di Torino, Milano e Roma per interruzione di pubblico servizio da parte dei benzinai concessionari del servizio di fornitura, che a causa dell’irregolarità di tale servizio stanno provocando disagi ad enti pubblici e privati cittadini.

    Previous Next
    Close
    Test Caption
    Test Description goes like this
    WordPress Lightbox