9 Luglio 2002

Scioperi, al via una settimana difficile

Disagi per chi parte in vacanza nei prossimi giorni: sospensioni del servizio di treni, traghetti e benzinai delle autostrade

Scioperi, al via una settimana difficile

Oggi tocca ai ferrovieri Filt-Cgil. Giovedì si ferma il trasporto locale. Il 24 a rischio i collegamenti con le isole


Disagi in settimana per gli italiani che vanno in vacanza per una raffica di scioperi, anche a scacchiera, che interessano sia le ferrovie che gli impianti di carburante sulla rete autostradale. E per il 24 luglio sono stati annunciati nei trasporti marittimi e potrebbero avere ripercussioni sui collegamenti con tutte le isole. È stato invece revocato uno sciopero dei controllori del traffico aereo aderenti alla Cgil previsto per il 12 luglio. Ma si profilano anche fermate negli stabilimenti industriali contro l?accordo «separato» sul lavoro siglato dal Governo con Cisl e Uil. Ed intanto Pezzotta (Cisl) dice no a una consultazione dei lavoratori sul Patto per l?Italia, mentre Angeletti (Uil) propone un patto con Cisl e Cgil per consultare i lavoratori sempre, anche quando si proclamano gli scioperi. Ed i due leader sindacali del dialogo difendono l?accordo, ribandendo di non avere ceduto «per un piatto di lenticchie». Le proteste annunciate, mentre preoccupano moderatamente il presidente di Confindustria, segnano un nuova polemica tra Cisl e Cgil. «I lavoratori – ha osservato Antonio D?Amato – sono più seri, intelligenti e responsabili di quanto qualcuno pensa. Infatti gli scioperi nei giorni scorsi hanno avuto un tasso di successo bassissimo e credo che andranno in diminuzione». Il Codacons, infine, lamenta che la paralisi nei trasporti colpisce «soprattutto chi va in ferie» e propone di non fermare i servizi, di «non prendere ostaggi», ma di chiudere le biglietterie, facendo viaggiare l?utenza gratis. Per oggi, comunque, dalla dalle 9 alle 13 si astengono dal lavoro i ferrovieri aderenti alla Filt Cgil, in difesa dell?art.18, mentre giovedì sarà la volta del trasporto pubblico locale, i cui addetti, aderenti alla Filt-Cgil, incroceranno le braccia per 4 ore, con modalità varie sul territorio, e sempre nell?ambito della vertenza sull?art. 18. Sempre l?11 luglio, rimarranno chiusi per 24 ore gli impianti di distribuzione dei carburanti della rete autostradale. La protesta nazionale dei gestori interesserà tutti gli impianti della rete dalle 6 di mattina dell?11 fino alle 6 di mattina del giorno dopo, per uno sciopero indetto dalle organizzazioni di rappresentanza dei gestori autostradali Faib/Aisa Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc- Anisa Confcommercio.Altri scioperi sono stati annunciati nel trasporto marittimo per mercoledì 24 luglio. Filt-Cgil, Fit-Cisl e UilTrasporti hanno infatti proclamato uno sciopero di 24 ore che interesserà tutte le navi pubbliche e private che effettuano servizio di cabotaggio, comprese quelle che collegano le isole grandi e piccole.

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this
WordPress Lightbox