22 Dicembre 2013

Schianto, la Lamborghini s’ incendia «Basta usare le strade come circuiti»

Schianto, la Lamborghini s’ incendia «Basta usare le strade come circuiti»

di VALERIO GAGLIARDELLI e FRANCESCO VECCHI CASTELVETRO (Modena) SU CHI stesse guidando, la certezza assoluta non c’ è. Due uomini che viaggiavano sulla stessa auto sono in fin di vita: il bolide, una Lamborghini Aventador, è uscita di strada a Solignano (Modena) ed è praticamente esplosa prendendo fuoco. I due si sono salvati grazie ad terzo automobilista che li ha estratti dall’ abitacolo un attimo prima che il fuoco avvolgesse la vettura. Uno dei feriti è Flavio Pierleoni, 24enne bolognese, ex pilota del campionato ?Ferrari Challenge’: molto probabilmente era lui a guidare. Mentre Daniele Valestri, reggiano di 48 anni, è titolare a Maranello di una società specializzata nel noleggio di vetture «potenti». QUALCOSA , però, ieri mattina è andato storto: del ?gioiello’, dopo lo schianto nel fosso e l’ esplosione del serbatoio, è rimasto un mucchio di cenere. Riaffiora così una polemica che nelle terre dei motori modenesi va avanti da tre anni, con comitati e cittadini inferociti di fronte «a turisti che affittano questi ?proiettili’ e trasformano le strade in circuiti». I DUE , dunque, stavano provando la vettura: pare che Valestri ne stesse valutando l’ acquisto da un’ altra attività di Sant’ Agata che noleggia Lamborghini e con la quale collabora lo stesso Pierleoni. Ma a sentire il padre di quest’ ultimo, comandante della Polstrada di Casalecchio (Bologna), «quell’ auto aveva dei problemi, perché mio figlio l’ aveva appena ritirata da un’ officina e mi aveva telefonato per dirmi che ancora faceva un rumore strano». I due feriti ora sono entrambi ricoverati in prognosi riservata, a causa di traumi e ustioni piuttosto gravi. E devono la loro vita a Romano Boni, automobilista-eroe che poi ha raccontato: «Ho visto l’ auto sbandare da sola davanti a me e uscire di strada dopo un testacoda. Ha preso subito fuoco, ma senza pensarci mi sono fiondato tra le fiamme e ho tirato fuori tutti e due, con i vestiti ancora incendiati. Pochi secondi e il serbatoio è saltato in aria». Spento il fuoco della carcassa, si riaccende subito quello delle polemiche legate al noleggio su strada di auto da centinaia di cavalli. Giusto un mese fa il Codacons ha presentato un esposto ai ministeri dell’ Interno e dei Trasporti, sostenuto da 270 firme di cittadini residenti a Maranello: «Come si possono mettere bolidi di questo tipo nelle mani di turisti che magari – si chiede il presidente regionale Fabio Galli – sono completamente inesperti? Come possono guidare su strade pubbliche accanto ad altri automobilisti? Troppo pericoloso».

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this